Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Regionali

Rizzato dimentica il Cisterna: "Impariamo dai nostri errori"

Il pivot del Real Podgora si prepara alla sfida all'Anziolavinio: "All'esordio siamo stati disattenti e poco incisivi, ma in settimana abbiamo lavorato al meglio"



Roberto RizzatoDomani in casa dell’Anziolavinio, ci sarà la prima trasferta stagionale del Real Podgora contro una squadra di grande esperienza e sempre molto arcigna tra le mura di casa. Il giusto banco di prova per la truppa di Paccassoni, il giusto stimolo nell’affrontare una rivale di qualità ma anche di grande carattere. Dopo il pari subito in rimonta con il Città di Cisterna infatti la formazione borghigiana è tornata a lavorare, pronta per questa sfida e carica più che mai. In settimana la buona notizia è arrivata dall’affermazione nel Memorial Stella Avallone organizzato dallo Stella R11 Pantanaccio ma la cattiva invece è arrivata dall’infermeria che, oltre al lungodegente Piovesan, avrà anche Valerio Montalto  per una contrattura al quadricipite destro. Per il resto stessi convocati dell’esordio con Matteo Cesari che subentra proprio al numero 7 borghigiano. "Mi dispiace molto per l’assenza di Valerio – ha detto il pivot Roberto Rizzato, già in campo sabato scorso  – quest’anno però abbiamo una rosa completa e sono certo che chi lo sostituirà lo farà nel migliore dei modi. Il Podgora ha carattere e mezzi giusti per affrontare al meglio ogni partita, abbiamo elementi che possono fare la differenza e scenderemo in campo consapevoli delle nostre capacità. Le potenzialità per fare bene ci sono, sfruttandole al meglio potremo fare una bella stagione". L’importante sarà essere più cinici sotto porta e ridurre ancora la percentuale di errore, qualcosa che forse con il Città di Cisterna è pesata: "Abbiamo fatto una buona partita con il Cisterna, in alcune occasioni non siamo disattenti e poco concreti. Inizialmente c’è stata tanta amarezza per quel pari ma abbiamo lavorato bene in questa settimana arrivando alla giusta concentrazione per la sfida di domani. Bisogna commettere meno errori possibili  evitando anche il minimo calo di concentrazione, sono poche le squadre che ti concedono qualcosa". Questa C2 si presenta con tante incognite ma la certezza di molte rivali di qualità: "Ci sono squadre molto più organizzate e competitive rispetto all’anno scorso – ha concluso l’ex giocatore del Carso – questo rende la classifica più difficile. La mia stagione? È il primo anno in C2 e dovrò impegnarmi molto. Cercherò, con il giusto impegno, di sfruttare al massimo le mie caratteristiche e metterle a disposizione della squadra per cercare di raggiungere, insieme, grandi traguardi". 

Convocati. Sabatino, Ciarla, Mameli, Paolucci, Barbierato, Duva, Zacchino, Pinna,  Cesari, Rizzato, Cristofoli, Del Duca, Bacoli