Notizie
Categorie: Nazionali - Under 15

Rizzelli gela il Gentili! Il Latina aggancia la Lazio

Con un gol nel primo tempo dell'esterno, i ragazzi di mister Ghirotto sconfiggono i biancocelesti e affiancano in classifica proprio la squadra di Siviglia



11a Giornata
0 - 1

MARCATORI 22'pt Rizzelli
LAZIO Basile 6,5, De Persis 5,5, Pellacani 6, Paglia 5,5, Milani 6, Marafini 5,5 (28'st Illiano 6), Vio 6, Portanova 5,5, Saraceno 6,5 (17'st Angelini 4,5), Frattesi 5,5, Messandroni 5 (8'st Gargano 5) PANCHINA Sanfilippo, Giorgi, Corsetti, Carbonelli, Jemielity, Frosini ALLENATORE Siviglia 5
LATINA Loliva 6, Subiaco 6, Falcone 6,5, Rocchino 7, Capuani 6,5, Trovato 6, Della Vecchia 6,5 (38'st Tumminiello sv), Begliuti 6, Auricchio 6,5 (16'st Galasso 6), Orefice 7, Rizzelli 7,5 (28'st Alberici 6) PANCHINA Calisse, Ferrara, Pacifici, Chianese, Liguori, Rossini ALLENATORE Ghirotto
ARBITRO Gambella di Albano Laziale 6
NOTE Espulso Angelini al 27'st per doppia ammonizione Ammoniti Trovato, Auricchio, Orefice, Alberici, Loliva Angoli 2-2 Rec. 3'st

L'esultanza del Latina a fine partita ©Gazzetta RegionaleIl Latina vola, la Lazio resta inchiodata al suolo. Grande prestazione dei nerazzurri in quel del Gentili che grazie al sigillo nel primo tempo di Rizzelli trovano una fantastica vittoria e agganciano proprio i biancocelesti al terzo posto in classifica. Partita insufficiente per i ragazzi di Siviglia che vedono la vetta sempre più lontana.

Primo tempo. L'inizio del match è vivace anche se nessuna delle due squadre riesce a creare chiare occasioni da gol. Il primo squillo è di marca biancoceleste con e arriva al 16': palla dentro per Saraceno che difende il pallone e prova un complicato pallonetto che viene agevolemente controllato da Loliva. Il Latina difende, aspetta e al 22' gela il Gentili: rimessa laterale battuta lunga per Auricchio, sponda fantastica del centravanti per l'inserimento centrale di Rizzelli che supera Marafini, entra in area e con un fantastico sinistro mette il pallone sotto la traversa: nerazzurri in vantaggio. La Lazio prova a reagire ma il Latina si difende bene e, caricato dalla rete del vantaggio, crea non pochi problemi alla difesa dei padroni di casa in contropiede. Proprio nel finale, conuna letale ripartenza, i pontini vanno vicini al gol del raddoppio: lancio dalle retrovie, Portanova non salta e la palla è preda di Orefice che entra in area si inserisce tra i due difensori biancocelesti con un gioco di prestigio, prova il sinistro ad incrociare ma è strepitosa la risposta di Basile che chiude lo specchio della porta. 

Siviglia, tecnico della Lazio ©Gazzetta RegionaleLa ripresa. Il secondo tempo segue la falsa riga del finale del rimo: Lazio che alza il baricentro per trovare il pareggio e Latina che si difende perfettamente pronta a ripartire in contropiede. I nerazzurri giocano meglio, i padroni di casa molto spesso appaiono confusionari e con il passare dei minuti la paura di una sconfitta sempre più vicina influisce sulla fluidità della manovra di gioco. Al 24' però ecco un lampo biancoceleste: lancio dalla trequarti di Paglia sulla sinistra per Pellacani, che si coordina e prova un fantastico sinistro al volo incrociato ma la palla si perde sul fondo. Applausi comunque per lui. Al 27 però piove sul bagnato per i padroni di casa: Angelini, entrato da poco e già ammonito, è protagonista di un battibecco a palla lontana con Orefice. L'arbitro vede, alza il giallo per entrambi, ma per il difensore costa l'espulsione. Il finale è concitato, saltano le marcature e gli animi si scaldano. Il Latina tiene bene in mano il pallino del gioco e reagisce bene al pressing concitato e disperato della Lazio. Minuti di recupero al cardiopalma e proprio all'ultimo secondo Frattesi avrebbe sul suo piede la clamorosa opportunità del pareggio, ma lasciato tutto solo sul lato destro dell'area avversaria, esalta i riflessi di Loliva che respinge in angolo. Non c'è però più tempo per battere il corner: la Lazio cade, il Latina esulta e si gode il suo capolavoro.