Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Rocca Priora, parla Rocchi: "Stagione positiva per i giovani"

Il vice presidente analizza l'andamento delle squadre dell'agonistica del club caro alla famiglia Amelia



Marco RocchiSe la Promozione dovrà soffrire fino all’ultimo per evitare la retrocessione diretta e cercare la salvezza tramite i play out, il settore giovanile del Rocca Priora “scoppia di salute”. A confermarlo è il vice presidente Marco Rocchi che analizza l’andamento delle squadre dell’agonistica del sodalizio caro alla famiglia Amelia. «Nello scorso week-end hanno giocato solamente Juniores regionale e Giovanissimi 2001. Il primo gruppo, allenato da mister Marcello Belli, ha vinto con un netto 8-2 col Valmontone centrando la quinta vittoria consecutiva e consolidando il quarto posto in classifica in attesa degli scontri diretti della fase finale di stagione con le prime della classe. Il loro bilancio stagionale è molto positivo anche per il continuo “sostegno” fornito alla prima squadra. I Giovanissimi 2001 di Alessandro Moglioni stanno stracciando ogni record: sono arrivati a 21 vittorie in altrettante gare dopo il successo per 4-0 sul campo dell’Anziolavinio e hanno sei punti di vantaggio sulla seconda in classifica. Questo gruppo non si fermerà nemmeno sotto Pasqua visto che parteciperà al prestigioso torneo internazionale del “Pisa World” da venerdì e fino a lunedì 6 aprile, una maniera per confrontarsi con realtà importanti e per vedere a che tipo di livello siano arrivati questi ragazzi». Rocca Priora, dunque, potrebbe avere due squadre regionali nella prossima stagione. «In realtà c’è una speranza legata anche agli Allievi B di mister Mari – sottolinea Rocchi – che nello scorso fine settimana non hanno giocato (così come gli Allievi provinciali A e i Giovanissimi provinciali A, ndr) e che stanno facendo una grandissima stagione. Le altre due squadre dell’agonistica hanno avuto qualche problema legato ai numeri, ma hanno cercato comunque di fare il massimo». Un ultimo passaggio per parlare di Promozione. «Le ultime due partite hanno registrato due k.o. pesanti, ma si giocava anche contro Lepanto Marino terza e Sermoneta seconda – ricorda Rocchi – Sapevamo che i ragazzi di Forlani e Catarinelli avrebbero dovuto soffrire fino all’ultimo, ovviamente l’obiettivo è centrare i play out e poi giocarsi tutto nella doppia sfida per la salvezza».