Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Rocca Priora travolgente. Alessio Vinci: "Vittoria del gruppo"

Il difensore centrale fiducioso sull'obiettivo salvezza diretta: "Possiamo farcela"



Alessio VinciUn sontuoso Rocca Priora stravince lo scontro diretto di Torrenova per 5-2 e si rimette nella fascia delle squadre virtualmente ai play out. I ragazzi di mister Simone Forlani e Mauro Catarinelli interrompono così una striscia di cinque sconfitte consecutive e soprattutto battono con pieno merito una diretta concorrente. «Un successo frutto di una settimana di allenamento intensa e concentrata – dice il difensore Alessio Vinci -, ma soprattutto una vittoria arrivata grazie alla fortissima coesione del nostro gruppo che anche nel momento di difficoltà è rimasto compatto». E’ stato proprio Vinci a portare avanti i roccaprioresi nel corso di un primo tempo molto tattico, poi nella ripresa il Torrenova ha ribaltato la situazione portandosi addirittura in vantaggio. Un “uno-due” che avrebbe steso molte squadre, ma non il Rocca Priora visto in campo al “Tre Torri”. «Un rigore di Turchetta ci ha consentito di andare sul 2-2, poi lo stesso bomber ha siglato la rete del nuovo vantaggio. A quel punto siamo rimasti in dieci per l’espulsione di Cristian Vinci (nessun grado di parentela col difensore, ndr), ma la squadra non si è mai scomposta ed è andata a bersaglio altre due volte, una con Turchetta (autore di uno splendido tris personale, ndr) e l’altra con Costanzo». Anche quando si tratta di celebrare il suo primo gol stagionale, Vinci rimane “coerente”. «Lo dedico alla squadra, noi sappiamo quanto teniamo ad ottenere l’obiettivo finale». Che è quello della salvezza diretta. «Sono fiducioso come tutti i miei compagni: possiamo raggiungerla senza passare dai play out, soprattutto se giochiamo con lo spirito visto ieri a Torrenova». E proprio l’atteggiamento sarà fondamentale nel match casalingo di domenica contro il Montespaccato: «In casa non riusciamo a rendere come sappiamo, sinceramente non so da cosa possa dipendere – dice Vinci -, magari sentiamo che nell’ambiente non c’è grande fiducia verso di noi. La classifica la guardiamo poco e quindi, pur rispettando il Montespaccato che è un’ottima squadra, dobbiamo scendere in campo per dare il massimo e provare a vincere».