Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Roccasecca, il futuro è incerto. L'appello del presidente Marsella: "Sono costretto a cedere la società"

Il patron chiama gli imprenditori locali: "Nel caso in cui non ci pervengano concrete proposte locali ci vedremo costretti all’accoglimento di varie proposte esterne"



L'Asd Roccasecca sta cercando di riorganizzarsi in vista della prossima stagione agonistica, ma in questo momento le perplessità non mancano, e il futuro del club sembra esser incerto. Silvano Marsella, attuale presidente del club, ha lanciato un appello: "Da oltre 15 anni, precisamente dall’annata 1998/1999, ho avuto la ventura di gestire l’attività sportiva, calcistica, nel comune natio di Roccasecca. Da allora il Roccasecca, che in quell’annata ebbe la guida dell’allenatore Bruno Gomma,ex giocatore, vinse il campionato di 2° categoria. Alla presenza dell’allora sindaco Antonio Abbate festeggiammo al campo Lino Battista la promozione del campionato e ci cimentammo per quattro anni (1999-2003) nella 1°categoria. Dal 2004 al 2007 giocammo in Promozione quando, nella stagione 2007/2008,fummo promossi in Eccellenza, categoria nella quale la nostra squadra si è distinta ad anni alterni, sino all’anno corrente 2013/2014, riuscendo a rimanere in quel che rappresenta il massimo livello di calcio dilettantistico. Ciò che più inorgoglisce la mia presidenza, ben sorretta da un gruppo volontario dirigenziale, è quanto fatto sinora dalla scuola calcio che ,oltre a portare 6/7 elementi della stessa in prima squadra, vanta tre categorie nei campionati regionali quali Giovanissimi, Allievi e Juniores. Oltre questo, vantiamo una scuola calcio con oltre 100 iscritti. Tuttavia, nonostante tutti questi successi, nulla ha fatto si che la popolazione locale facesse avvertire il proprio consenso e la propria vicinanza. Sebbene siano stati dedicati tanti anni a questa rosea attività, che ha avuto anche l’effetto di distogliere molti giovani locali al richiamo della strada ed indirizzarli in una crescita più salutare, mi vedo costretto ,insieme ai miei collaboratori, a lasciare ad altri, che speriamo vogliano dedicarsi alla stessa per passione. D’accordo con il mio consiglio direttivo, siamo pervenuti in definitiva nella determinazione di cedere la società in toto; nel caso in cui non ci pervengano concrete proposte locali di rilevare la nostra attività entro il mese di giugno, ci vedremo costretti nostro malgrado a rivolgerci all’accoglimento di varie proposte esterne che si dimostreranno concrete e più allettanti". Il presidente ha scritto anche una lettera aperta al Sindaco Giovanni Giorgio e all’assessore dello sport: “Egregio signor Sindaco Dott. Giovanni Giorgio, dopo 15 anni di gestione diretta della società sportiva di Roccasecca, che dalla 2 categoria è stata da me, con la collaborazione di pochi amici volontari, portata ai livelli massimi dei campionati regionali dilettantistici (Eccellenza per la prima squadra) e campionati regionali per Juniores,Allievi e Giovanissimi, con settore giovanile di circa 130 iscritti partecipanti, dopo esser stati sottratti al richiamo della strada.. Ciò nonostante, mi vedo costretto ad abbandonare la gestione stessa soprattutto perchè priva di qualsiasi forma di aiuti e considerazione. Ci riteniamo quindi in dovere di comunicare alla S.V. il nostro rammarico per un abbandono totale di questa gestione che per 15 anni ci ha visti impegnati, togliendo tempo alle relative famiglie e propri affari. Tanto dovevamo e con i miei migliori auguri per qualsiasi iniziativa nell'interesse del Paese che a lei sta particolarmente a cuore”.