Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Roccasecca TST, la società rinnova la fiducia ad allenatore e giocatori

Nonostante un avvio di campionato da dimenticare, la dirigenza afferma di non voler attuare nessun cambiamento nella rosa e carica i suoi tendendo la mano a mister Nardone



©asdroccasecca.comNonostante i risultati negativi, quattro sconfitte su quattro partite giocate, la dirigenza di Roccasecca TST conferma piena fiducia al mister Luca Nardone e a tutti i giocatori.  Nelle prime quattro partite, abbiamo incontrato rispettivamente Serpentara Olevano, Cassino, Colleferro e Gaeta. Le prime e tre sono le squadre candidate al salto di categoria e contro di loro, risultato a parte, non meritavamo affatto la sconfitta. Tante le occasioni sprecate sommate alle nostre disattenzioni calcistiche, e qualche episodio arbitrale, l’hanno fatto da padrona nella sconfitta. Anche contro il Gaeta l’ha fatta da padrona le nostre disattenzioni, e a parte questo, nonostante la falsa partenza, il Gaeta è una squadra con forte caratteristiche sportive. Purtroppo l’insieme di troppe cose negative hanno determinato risultati non soddisfacenti. La squadra costruita in estate da Luca Fardelli e Alessandro Pescosolido con il mister Luca Nardone, doveva e deve dare ben altre prospettive finali. Già da domenica contro l’Atletico Boville, siamo chiamati ad una prova di carattere e di determinazione, con l’unico obiettivo, quello della vittoria. Incontriamo una squadra molto quadrata e con l’entusiasmo giusto, proveniente dalla vittoria sul Minturno. Del resto come già detto, domenica al “Lino Battista” siamo chiamati obbligatoriamente a vincere. Abbiamo la necessità di muovere la classifica e soprattutto dobbiamo il prima possibile tornare a nei piani alti del campionato di Eccellenza. La nostra squadra ha i mezzi necessari e sufficienti per fare bene, e siamo convinti che i nostri ragazzi saranno capaci di buttarsi alle spalle le tutte disavventure negative e iniziare una nuova fase che ci porterà a prenderci tante soddisfazioni. Forza, determinazione e caparbietà, da oggi più di ieri, saranno le parole d’ordine per il proseguo del campionato. Il 15 Ottobre nell’andata di Coppa Italia incontreremo di nuovo il Gaeta e siamo convinti che sarà tutta un’altra partita, diversa da quella vista domenica scorsa.Intanto alla corte di mister Nardone è rientrato dalla pausa post-matrimonio, un baluardo della difesa, nella persona di Giovanni Fulco, nativo di Mondragone, ma già da tre anni nelle fila del Roccasecca TST.