Notizie

"Rock Orlando": l'eroe di Ludovico Ariosto incontra la musica pop

Grande successo di pubblico per lo spettacolo in versi e musica di Antonio Fazio e andato in scena al "Piccolo Campo d'Arte" a Roma



La locandina dello spettacoloE' possibile coniugare i versi dell'Orlando Furioso, opera di Ariosto scritta più di cinquecento anni fa, con la musica pop-rock di un cantautore dell'oggi? E' concepibile un guerriero dai tratti irsuti e la muscolatura possente, avvolto nella polvere dei campi di battaglia, risorgere dai tratti efebici di un giovane attore all'interno di un minuscolo e suggestivo teatro romano?

Pare proprio di si, almeno per chi abbia visto "Rock Orlando" di Antonio Fazio il 22 giugno scorso, in doppia replica alle 21.00 e alle 22.15 presso il "Piccolo Campo d'Arte", proprio dietro Campo dei Fiori.Nella splendida cornice di questa struttura da cinquanta posti, ha avuto luogo l'interessante rivisitazione della pazzia di Orlando, messa in scena, oltre che dall'ottimo Fazio, dall'attrice Mariaelena Masetti Zannini, il cantautore Davide Trebbi e il pianista e compositore Francesco Paniccia

Lo spettacolo, presentato da Marc Produzioni, si traduce in quaranta minuti di sapida performance, calata in una scenografia "silvana", di fronte a un pubblico composto in buona parte da artisti ed addetti ai lavori.

Il regista Antonio Fazio, attore segaligno e fisicamente più simile a Don Chisciotte che ad Orlando, di quest'ultimo ha tradotto in modo brillante la passione, frammista a una violenta gelosia, per la donna amata. Una bellissima Mariaelena Masetti Zannini, interprete trasgressiva e sensuale del personaggio di Angelica, ha affiancato Fazio nella difficile rappresentazione. 

Eccellente la prestazione dei due musicisti: Davide Trebbi, elemento di spicco della giovane scuola cantautorale romana, che ha incarnato idealmente il personaggio di Medoro, e Francesco Paniccia, pianista di classe e con all'attivo prestigiosi trascorsi internazionali. Lungi dall'entrare in contrasto, ma tenendo ciascuno la propria linea musicale, i due hanno fornito allo spettacolo una solida impalcatura espressiva, che ha spaziato dal rock alla musica  contemporanea, dal pop al minimalismo romantico. 

"Rock Orlando" supera la "prova pubblico" in modo autorevole, attesta che la "performance" sperimentale ha ancora nuove cose da dire, e questo non può che farci piacere.