Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Femminile

Roma Calcio Femminile, Capatti: "Possiamo fare bene"

Parla il neo tecnico giallorosso: "Stiamo costruendo una squadra pronta a lottare in ogni singola partita"



Filippo Capatti con Lufrani e BertozziniDopo le esperienze con Hellas L’Acquedotto e Polisportiva Ostiense, Filippo Capatti è pronto a tuffarsi in una nuova avventura. Da pochi giorni il tecnico capitolino è stato ufficializzato come nuovo allenatore della Roma Calcio Femminile, società del presidente Marco Palagiano e che prenderà parte al prossimo campionato di serie C. Una nuova sfida per Capatti, che si confronterà per la prima volta da allenatore in questa categoria, dopo aver ricoperto il ruolo di allenatore in seconda di Marco Shindler con L’Acquedotto, ottenendo la promozione in A, ed aver fatto parte anche dello staff tecnico nella massima serie nazionale.


Mister, perché la Roma Calcio Femminile?

Marco Brunetti e Cinzia Carbonara, che hanno deciso di lasciare la guida della squadra, mi hanno contattato per affidarmi la panchina. Sono stato contentissimo di ricevere la loro chiamata, anche perché siamo amici ancor prima che colleghi. Ci conosciamo da anni e siamo sempre rimasti in contatto. Non potevo non accettare perché per me è una grande opportunità per salire di categoria, dopo due stagioni in serie D. Con Cinzia e Marco, oltre ad una grande amicizia, abbiamo anche la stessa visione del calcio a 5. Un aspetto che ha reso ancora più facile la buona riuscita dell’operazione”.


Quali sono gli obiettivi stagionali?

“Da un punto di vista di squadra il nostro primo obiettivo è quello di migliorare il risultato della scorsa stagione, quando la squadra ha ottenuto la salvezza tramite i play out. In Coppa cercheremo di andare il più avanti possibile. La Coppa Lazio, infatti, è una manifestazione dove con qualità è fortuna si può arrivare anche alla Final Four. Non è un nostro obiettivo, ci sono squadre più attrezzate. Noi penseremo a divertirci e a cercare di dare fastidio alle altre formazioni. Da un punto di vista personale, invece, il mio obiettivo è quello di capire se sono adeguato per questa categoria, che affronterò con grande voglia e passione”.


Nonostante le tue esperienze da vice allenatore, è la prima volta che guiderai una squadra di C. Senti un po’ di pressione?

“Come tutte le prime volte, ci sarà un po’ di emozione nel primo allenamento e nella prima gara ufficiale, perché ti confronti con una categoria nuova. In D c’è sempre la tranquillità di non avere rischi di retrocessione, in C, per la prima volta, ci confronteremo con la lotta per salire, ma anche con quella per non retrocedere”.


Il rischio retrocessione ti farà approcciare il campionato in maniera diversa rispetto al passato?

“Dal punto di vista della mentalità, stiamo costruendo una squadra pronta a lottare in ogni singola partita. L’atteggiamento non sarà diverso da quello che cerco di dare solitamente alle mie quadre e cercherò di trasmettere la mia mentalità positiva e propositiva, che è il modo migliore per ottenere vittorie. Nel corso della stagione, poi, a seconda dei risultati, capiremo se ci saranno delle cose da limare o se avremo trovato subito la quadratura del cerchio”.


Hai qualche ringraziamento particolare?

“Ringrazio la Polisportiva Ostiense per avermi permesso di cogliere questa opportunità e le ragazze per avermi datograndi  segnali di affetto. Ringrazio anche tutti coloro che mi hanno voluto alla Roma e la società che si è subito dimostrata disponibile sin dal primo giorno”.


Image titleHai già avuto modo di lavorare con la tua nuova squadra?

“Abbiamo disputato un paio di test non ufficiali. Abbiamo vinto una gara contro la Juniores della Lazio, mentre abbiamo perso 4-3 con il Fondi in un match disputato nell’Anfiteatro pontino nel corso del Fondi Sport Village. Per questo ringrazio Ermanno per averci invitato e averci dato la possibilità di disputare un test importante”.


Qual è stata la tua prima impressione delle ragazze?

“Ottima. Ogni giocatrice potrà dare il suo apporto alla nostra stagione per raggiungere il miglior risultato possibile. L’importante è giocare con convinzione. Tecnicamente sono tutte dotate e potremo fare un ottimo campionato”.


Sul fronte mercato siete ancora in cerca di qualche giocatrice ?

“Abbiamo confermato in blocco la rosa dello scorso anno e stiamo cercando di inserire un paio di tasselli per completare la squadra e renderla ancora più competitiva”.