Notizie

Roma devastante: cinquina al Parma

I giallorossi travolgono i ducali e volano ai quarti di finale dove affronteranno l'Inter il 20 dicembre



ROMA - PARMA 5-0

MARCATORI D’Urso 27’pt, Adamo 43’pt, Vestenicky 12’st, Di Livio 34’st e 46’st

ROMA Pop 6, Somma 6.5, Sammartino 7.5, Calabresi 7, Capradossi 7, D’Urso 7 (28’st Ndoj 6), Ferri 7 (16’st Di Livio 7.5), Pellegrini 7, Vestenicky 7, Adamo 7, Verde 7 (33’st De Santis N. 6) PANCHINA Faiella, Marchizza, Belvisi, Ciavattini, Vasco, De Santis E., Ricozzi, Soleri, Calì ALLENATORE De Rossi

PARMA Bertozzi 5, Santagiuliana 5 (23’st Pipoli 5), Esposito 5, Zuccolini 5, Frare 5.5, Tortora 5.5, Lombardi 4.5, Broh 6, Martinez 5.5, Nyantakyi 5, Zecca 5 (23’st Mboke 5.5) PANCHINA Rossetto, Ravanelli, Ghizzardi, Corbelli, Abelli, Taider, Mitta ALLENATORE Crespo

ARBITRO Fiorini di Frosinone, 6.5

ASSISTENTI Sbrescia e Scarica di Castellammare di Stabia

NOTE Espulso Lombardi (P) al 13’st per gioco falloso Ammoniti Nyantakyi, Santagiuliana, Tortora, Pipoli, Ndoj Angoli 6-3 Recupero 1’pt e 3’st


L'esultanza della Roma dopo il raddoppio di AdamoEsordio fenomenale per la Roma di Alberto De Rossi. La prima apparizione in Primavera Tim Cup infatti è un dominio assoluto dei giallorossi, capaci di rifilare una cinquina al Parma di Hernan Crespo. Un successo che proietta i capitolini verso i quarti di finale, che si disputeranno il 20 dicembre contro l’Inter, vincente ai calci di rigore nel faccia a faccia odierno contro la Fiorentina.


In campo. Rispetto alla sfida di domenica scorsa Alberto De Rossi cambia poco. Spazio ad Adamo, lasciato in panchina con il Napoli per fare spazio a Salih Ucan; cambiano i due estremi della formazione: in porta va il '97 Pop, mentre il terminale offensivo è Vestenicky, resa quindi ancora a riposo Soleri, entrato solo nei minuti finali contro i partenopei vista la presenza di Sanabria. A riposo anche Paolelli, al suo posto sulla fascia destra scende dalla prima squadra Somma, fresco di esordio in Serie A.


Primo tempo. Una partita giocata a viso aperto fin dai primi minuti, con le due squadre che dopo una breve fase di studio provano a sorprendere le difese avversarie. Primo brivido per il Parma con Verde e Somma che sulla destra mettono in difficoltà gli esterni emiliani, traversone sul secondo palo per Adamo che a botta sicura coglie la parte esterna del legno. Il Parma risponde subito su calcio d'angolo, è Zecca a colpire il palo esterno direttamente dalla bandierina. Con il passare dei minuti la Roma prende in mano il pallino del gioco, alza il baricentro e si stabilisce nella metà campo avversaria. De Rossi inverte Ferri e Verde e i frutti si vedono dopo pochi giri di lancette: al 27'pt infatti la Roma sblocca la gara, cross dalla sinistra, Bertozzi rinvia in tuffo ma sulla respinta si avventa D'Urso che di testa insacca senza problemi. Il Parma fatica a reagire, l'unica vera conclusione è di Martinez: rinvio dal fondo del portiere ospite, controllo, sombrero ai danni di Capradossi e gran destro al volo dell'attaccante, Pop di salva in angolo. i ducali provano a mettere la Roma in difficoltà ma sono sempre i giallorossi i più pericolosi. Vestenicky ruba palla a Broh, entra in area, sterzata e appoggio immediato per Ferri che di sinistro spara alle stelle. Pochi minuti e gli sforzi dei padroni di casa si concretizzano ancora: cross del capitano dalla sinistra e incornata vincente di Adamo che infila Bertozzi. Il Parma stavolta accusa il colpo e ogni affondo giallorosso diventa una buona occasione per trovare la via del gol.


Dominio. La ripresa è un monologo della Roma che non lascia agli avversari alcun modo di ripartire. Trecento secondi e la formazione di De Rossi sfiora nuovamente il gol: sventagliata di stampo “tottiano” di Adamo verso Verde, l’esterno mette subito il pallone in mezzo per Vestenicky che di prima intenzione spara fuori di un soffio. La gioia per lo slovacco arriva pochi minuti dopo, quando Sammartino è bravo a mettere in mezzo un traversone insidioso su cui si avventa l’attaccante, che anticipa tutti e infila il portiere ospite. Il Parma, in balia dei padroni di casa, resta in dieci per l’espulsione di Lombardi, per l’esterno rosso diretto dopo un’entrataccia ai danni di Somma. Nell’ultimo quarto d’ora la Roma trova il gol altre due volte, protagonista del finale di partita il neo entrato Di Livio: prima è bravo ad intercettare un passaggio avversario e ad infilare Bertozzi con un sinistro rasoterra incrociato; poi nel recupero, sempre dalla sinistra, piazza la sfera alle spalle del portiere con un preciso destro. Finisce 5-0 per la Roma che, senza alcuna difficoltà, strappa il pass per i quarti di finale di Primavera Tim Cup. Appuntamento il 20 dicembre nel big match contro l’Inter.