Notizie

Roma e Parigi: si rafforza il gemellaggio tra le due capitali

Le relazioni tra le due città riguarderanno: lotta ai cambiamenti climatici, cultura e creatività, istruzione, innovazione e sviluppo economico



Ignazio Marino e Anne Hidalgo, sindaco di ParigiIl sindaco Ignazio Marino e il suo omologo di Parigi, Anne Hidalgo, hanno firmato una dichiarazione congiunta che dà nuovo impulso alla sessantennale amicizia tra le due capitali. Il documento ha preso forma in occasione del vertice romano dei sindaci d’Europa. Nella dichiarazione i due primi cittadini s’impegnano a "rafforzare e intensificare i rapporti tra le due Capitali". Le più strette relazioni tra Roma e Parigi riguarderanno un ventaglio ampio di temi e sfide: lotta ai cambiamenti climatici, cultura e creatività, istruzione, innovazione e sviluppo economico, trasporti, azioni sui fronti europeo e internazionale. La lotta ai cambiamenti climatici muoverà “dalla ricerca di azioni volte a favorire il contenimento dei consumi energetici, la riduzione delle emissioni di diossido di carbonio, la qualità dell'aria e il ricorso alle energie rinnovabili". Sul versante cultura e istruzione si punta a una nuova sinergia di progetti artistici e culturali tra Roma e Parigi, sostenuta "attraverso specifiche iniziative e con la promozione delle istituzioni culturali municipali, dell'industria culturale, della circolazione di artisti e intellettuali e di opere d'arte, con la moda e la sua industria, e con lo scambio di esperienze e di buone pratiche".

Innovazione e sviluppo economico: si presterà forte attenzione comune ai settori “della digitalizzazione, del turismo e della ricerca scientifica". Trasporti e mobilità: un intenso lavoro di ricerca comune e di sviluppo della mobilità sostenibile attende Roma e Parigi. Rapporti con l’Europa e sul piano internazionale: le due amministrazioni cittadine coopereranno in maggiore misura ed elaboreranno proposte comuni da sottoporre agli organismi europei e internazionali.

E se comuni sono le aspirazioni, reciproche restano le ispirazioni: un fil rouge fatto di molte cose (atmosfere, genius loci e spirito d’accoglienza, sensibilità culturale…) corre da sempre tra le due metropoli. Oggi, in tema di isole pedonali, a fare scuola è Roma: “Ci siamo ispirati a Roma per le pedonalizzazioni quando abbiamo dovuto riconquistare i bordi della Senna”, ha detto il sindaco di Parigi Anne Hidalgo. “Il lungofiume era una specie di autostrada, oggi è diventato uno spazio per passeggiate”.