Notizie

Roma, fine di un'era: Bruno Conti lascia le giovanili?

Nelle ultime ore sembra prossimo il passaggio del direttore in prima squadra. Tanti i candidati tra cui spiccano i nomi di Tarantino, Massara e addirittura Balzaretti. L'ipotesi suggestiva è quella del "Principe" Giannini



Bruno Conti lascia il settore giovanile della Roma? ©Laura Del GobboLa Roma prepara una svolta epocale. Secondo le ultime indiscrezioni, a Trigoria, si starebbe pensando ad una nuova veste per Bruno Conti. “Marazico” uscirebbe infatti dal mondo delle giovanili giallorosse per approdare nei quadri tecnici della prima squadra per accompagnare così il Ds Walter Sabatini. La fine di un'era per uno dei settori giovanili più floridi d'Italia che perderebbe così il suo leader. Bruno Conti è infatti il cardine di quel progetto “giovani” che ha da sempre contraddistinto la società giallorossa. Una decisione delicata e a cui il presidente Pallotta sta pensando da diverso tempo con la svolta che potrebbe arrivare già in questi giorni.

Successori al trono. A chi affidare però un'eredità tanto pesante? Un compito non semplice e decisamente delicato se non si vuole dilapidare quel patrimonio che a Trigoria hanno faticosamente costruito negli anni. Al momento, la corsa al trono, sembrerebbe avere tre indiziati principali. Il primo è quello di Massimo Tarantino, ex giocatore di Napoli, Inter e Bologna, e responsabile della scuola calcio giallorossa ma che recentemente, guarda un po' il caso, è stato sempre più coinvolto nell'agonistica. Assieme a lui occhio però a Frederic Massara, braccio destro di Sabatini e che attualmente segue la Primavera giallorossa. A chiudere il terzetto ci pensa Federico Balzaretti. L'ex terzino e attualmente responsabile dei giovani in prestito della Roma, ha fatto una buona impressione in questi suoi primi mesi dietro una scrivania. Outsider e idea delle ultime ore sarebbe poi quella circa la candidatura di un'altra storica bandiera giallorossa: Giuseppe Giannini. Il nome del Principe, a Trigoria e dintorni, non è mai stato dimenticato e rappresenterebbe un'ipotesi decisamente suggestiva. Al momento non c'è nulla di certo ma questi sono giorni roventi negli uffici di Trigoria dove aspettano Pallotta per una decisione che potrebbe davvero segnare la fine di un'epoca.