Notizie
Categorie: Nazionali - under 17

Roma - Inter 1-2: le parole di Coppitelli e Cauet

Il tecnico giallorosso: "Faccio fatica a parlare di sconfitta"; il francese: "Due gol spettacolari, vittoria meritata"



La sua Roma, dopo la sconfitta per 1-2 contro l'Inter, ha visto sfumare la possibilità di accedere alle semifinali comeFederico Coppitelli prima classificata nel girone, ma Federico Coppitelli non fa drammi ed esprime soddisfazione per la prestazione dei suoi ragazzi: “Faccio fatica a parlare di sconfitta. La squadra ha fatto un'ottima partita, contro una delle favorite per la vittoria finale, al completo. Noi invece, un po' per necessità, un po' per scelta, abbiamo ruotato tanti ragazzi e, ovviamente, non tutti avevano il ritmo e il passo delle finali. Se loro a 2' dalla fine fanno una rovesciata sotto l'incrocio dei pali, noi possiamo farci poco. All'Inter vanno fatti i complimenti, ma penso che entrambi i gol siano stati fortuiti, fuori dal contesto della gara. Ad ogni modo, non dobbiamo fare in modo che il risultato influenzi l'analisi della prestazione: siamo soddisfatti”. Il prossimo avversario della Roma sarà il Milan, altra grande favorita per la vittoria finale, che potrebbe complicare non poco il cammino dei giallorossi verso la finalissima Scudetto: “La situazione si è complicata? Non credo. Se ambisci ad essere campione d'Italia, un avversario vale l'altro, la sequenza conta poco. Incontrare il Milan in semifinale o in finale per noi è la stessa cosa”.

Benoit Cauet (foto giovanili.inter.it)Più soddisfatto di Coppitelli è sicuramente l'allenatore nerazzurro Benoit Cauet, che con il primo posto in tasca commenta così la vittoria dei suoi ragazzi: “Credo che la vittoria sia meritata. La Roma è un'ottima squadra, con ottimi giocatori, e non a caso erano già qualificati. Nel primo tempo abbiamo avuto qualche difficoltà a sviluppare il nostro gioco in fase offensiva. Nella ripresa siamo cresciuti, abbiamo avuto tante possibilità per segnare e abbiamo trovato due gol spettacolari che ci hanno permesso di vincere. Adesso c'è l'Empoli, un altro ostacolo difficile da superare, una squadra tosta che ha meritato di arrivare in semifinale. Se penso ad un possibile derby con il Milan in finale? Prima pensiamo a superare il prossimo turno, poi vedremo”.