Notizie

Roma-Lazio, ci siamo: oggi la finale d'andata di Tim Cup

Tutto pronto per il primo round dell'ultimo atto della Coppa Italia che vedrà sfidarsi giallorossi e biancocelesti allo stadio Olimpico. De Rossi vuole sfatare il suo più grande tabù, Inzaghi sogna l'ennesima prodezza



Simone Inzaghi ed Alberto De RossiOggi ore 17.30, stadio Olimpico, gara d’andata. Che il derby non è mai una partita come le altre è ormai un discorso detto, ridetto ed interpretato da tanti. Il fatto che deciderà la vincente della Coppa Italia Primavera però rende tutto ancora una volta interessante. Mettetevi comodi e gustatevi il primo round di una sfida infinita, che ci regala più di uno spunto interessante. Passano i mesi, gli anni e, calcolatrice alla mano, il conto è semplice: l’ultima vittoria deigiallorossi è sempre più lontana. Era il 19 febbraio 2011 quando i giallorossi sconfissero i cugini con un roboante 7-1, trascinati da uno scatenato Caprari. Dopo la tempesta, poi è arrivata una quiete fastidiosa che dura da ben quattro anni, conditi da pareggi e vittorie biancocelesti. Alberto De Rossi vuole una volta per tutte scacciare i suoi fantasmi e sfatare il suo più grande tabù che dura ormai da troppo tempo. L’occasione è di quelle da non perdere: la Roma, prima in classifica in campionato, sta vivendo un periodo di forma sicuramente migliore rispetto al team di Inzaghi. I biancocelesti infatti non stanno eccessivamente brillando in questo finale di stagione, mentre i cugini hanno inoltre il grande stimolo di voler alzare il trofeo; sia per farlo contro i cugini, sia per cancellare la scottante eliminazione dalla Uefa Youth League ma anche per affrontare il rush Scudetto che verrà, con la carica giusta e con le vesti da squadra da battere . Ipotizzare un pronostico è quantomai difficile. Simone Inzaghi ha già dimostrato in più di un’occasione di saper affrontare e rispondere tatticmente ad Alberto De Rossi: un esempio calzante è quello più recente, quello del match che ha visto affrontarsi le due romane il 1 marzo scorso. A Trigoria, con sorprendente superiorità, la Lazio si è imposta con un netto 3-0 grazie alla doppietta di Oikonomidis e all’acuto di Fiore. Rispetto al derby di campionato i biancocelesti dovranno però fare a meno di Murgia, fulcro del gioco della squadra di Inzaghi e sicuramente un pensiero in meno per i giallorossi che dovrebbero schierarsi in campo con la formazione tipo, ma  le sorprese dell’ultimo minuto potrebbero essere dietro l’angolo. Non ci rimane quindi che attendere il verdetto dell’Olimpico,180 minuti, andata e ritorno: Alberto De Rossi tenterà ancora una volta di sfatare il suo più grande tabù, stavolta in tenuta di gala; Simone Inzaghi sogna già l’ennesimo scherzo ai danni dei cugini per passare un’altra mano di vernice biancoceleste sulla storia dei derby Primavera.