Notizie

Roma matematicamente prima con sei giornate d'anticipo

Nello stesso gruppo dei giallorossi la Lodigiani allunga. Nel Girone A tutto invariato ai piani alti



GIRONE A

Gran prova dell'UrbetevereA via della Pisana se lo aggiudica l’Urbetevere il match di cartello contro l’Ostiamare: 3-1 al termine di una bella partita, in cui i gialloblu hanno meritato, a segno con l’autogol di Pozzi, Nuzzo e Gavrila, mentre i viola, a cui non serve il bel gol di Chiurco, si allontanano dal sogno play-off e fanno un passo indietro dopo il buon pari di una settimana fa con la Nuova Tor Tre Teste. I rossoblu hanno passeggiato nell’incontro casalingo contro l’Unipomezia,stravinto 7-0 grazie alla doppietta di Del Mastro, neo-capocannoniere del campionato, ed ai guizzi di Preti, Sardilli, Lomanto e Valentino, in aggiunta all’autorete di Garroni. Comunque non cambia nulla ai piani alti considerata l’importante vittoria della Lazio sul campo del Vigili Urbani: 1-3 al triplice fischio, con i biancocelesti che mantengono le quattro lunghezze di vantaggio nei confronti dell’Urbe grazie alle marcature di Di Fazio, Menegat e Mercuri, le quali vanificano la rete di Palone per ilocali.

Perconti vicina ai play-offAncora in piena corsa per la post-season troviamo la Vigor Perconti, alla seconda gioia consecutiva con l’1-0 sull’Atletico 2000: l’acuto Di Bari interrompe la scia positiva dei biancorossi e mantiene i blaugrana a 3 punti dalla Tor Tre Teste. Più largo invece il trionfo del Ladispoli, che riscatta il ko di settimana scorsa condannando l’Aurelio F.A. alla terza caduta di fila con un 3-0 a firma De Filippo, Avolio e Pallozzi.

La seconda gemma nelle ultime due uscite della Romulea inguaia il Massimina, alla settima resa consecutiva: basta un sigillo di Frasca ai granata per vincere 0-1 sul campo dei gialloblu relegandoli in piena zona retrocessione. Infine il Montefiascone torna a muovere la sua classifica dopo tredici turni, cogliendo grazie al solito Medori, il cui gol si oppone a quello di Covarelli, un pareggio, 1-1, contro la Totti S.S.


GIRONE B

Valerio D'Andrea ©photosportiva.itLa stratosferica Roma di Valerio D’Andrea centra le ventesima vittoria in altrettante giornate di campionato: stavolta i tre punti, centrati nello 0-4 in casa del Cinecittà Bettini grazie ai gol di Silipo, ParodiSimonetti e Iannoni, hanno un sapore particolare, dal momento che significano la matematica qualificazione, con ben sei turni di anticipo, alle Fasi Finali come primi in classifica. Tale posizione consente ai giallorossi, vittoriosi sabato anche in regime di turnover, di accedere direttamente alla Semifinale per il Titolo.

Il Tor di Quinto è in zona play-offCambia qualcosa invece per quanto riguarda le inseguitrici: la Lodogiani fa il suo dovere e si impone 1-2 in casa del San Cesareo, a cui non basta la realizzazione di Samb, a fronte di quelle ospiti di Bonifazi e Di Cataldo, e che esce dal campo in polemica con l’arbitraggio, ma il risultato da tener d’occhio è un altro. La compagine della Borghesiana riesce infatti a consolidare la seconda piazza sfruttando il pareggio del Frosinone, fermato sull’1-1 dalla Polisportiva Carso, che agguanta il pareggio con Turchet dopo l’iniziale vantaggio ciociaro siglato da Antonellis D. I canarini incappano così nel secondo turno senza vittoria e vengono agganciati dal Tor di Quinto, che in casa fatica contro l’ostico Anziolavinio ma alla fine centra l’obiettivo superando i portodanzesi 1-0 grazie a Testa.

Appena un punto sotto la zona play-off c’è il Savio, che cala il poker nel divertente match contro l’Aprilia: protagonisti assoluti Ferrante, tripletta, per gli azzurri, e capitan Lauri, doppietta, per i pontini, poi Spataro completa il quadro nel 4-2 finale. Torna a sorridere il Futbolclub, che sfodera la cinquina sul terreno del Calcio Sezze, un 1-5 in cui per gli orange marcano Inzaghi, doppietta, Pietrobattista, Carmignani e Impallomeni, mentre è Gori a salvare l’onore dei locali. In conclusione la goleada del Certosa, che si allontana dai piani bassi: nel roboante 7-0 sul Tor Sapienza terzultimo in graduatoria spiccano la tripletta di bomber Miglio e la doppietta di Simeoni, oltre ai gol di Maregrande e Toti.