Notizie

Roma, tutti gli eventi per il 2768° compleanno dell'Urbe

Nella Capitale, un nutrito programma di appuntamenti e manifestazioni per ricordare il 2768° compleanno della Città eterna.



Il Foro RomanoE' una festività assai singolare, quella che oggi la Città eterna va a vivere: si tratta del Natale di Roma, festività laica che affonda la sua Storia nella Leggenda, ma che solo nel corso degli ultimi anni si sta recuperando in tutta la sua importanza, facendola coincidere con un ricco carnet di appuntamenti e di eventi che hanno come scopo evidente quello di celebrare Roma nell'epica ricchezza del suo passato e nella quotidianità del suo presente. 


Storia e leggenda Il Natale di Roma si fa risalire tradizionalmente al 21 aprile dell'anno 753 a.C.: in tale data, Romolo, avrebbe fondato la città. Festeggiata già durante l'impero – e resa già ai tempi un efficace strumento di propaganda – la ricorrenza si perse nel dimenticatoio della Storia nel corso dell'epoca medioevale; sarà il Fascismo a recuperarla ed a riconsacrarla non solo come festività laica e propagandistica ma anche e soprattutto come strumento per affermare il principio della “romanità” del regime, tanto nelle origini quanto negli intenti e nella contestualizzazione storica (quasi una continuazione dei fasti dell'antichità, ma in epoca moderna). Ciò apparve chiaro già il 3 aprile 1921 quando Mussolini, tenendo un discorso a Bologna, annunciò che la Festa ufficiale del Fascismo era proprio l'anniversario della fondazione di Roma. 


Gli appuntamenti dell'edizione 2015 Anche per l'edizione corrente si è proceduto a mettere in piedi una serie di manifestazioni ed eventi per celebrare il 2768° compleanno della Capitale: tanto per cominciare, stamane alle 5,30 è partito il primo treno dal nuovo capolinea della Metro B1, Jonio, che allunga di un km e mezzo l'attuale diramazione diramazione della linea blu, completando la nuova stazione con un Parking multipiano da 300 posti per auto e moto. Questo pomeriggio invece, il sindaco Ignazio Marino firmerà un accordo con Dario Franceschini, Ministro della Cultura – in rappresentanza di Roma Capitale e Mibact e Roma Capitale, con il sindaco Ignazio Marino e del ministro della cultura Dario Franceschini per una maggiore valorizzazione dell'area dei Fori imperiali. Nel frattempo, tutti i Romani ed i turisti potranno festeggiare visitando i Musei della Capitale, accessibili gratuitamente, fatta eccezione dei Musei Capitolini, il Museo dei Mercati di Traiano, il Museo dell'Ara Pacis, Museo di Roma-Palazzo Braschi, Museo di Roma-Trastevere, il Macro a Testaccio, dove il pagamento del biglietto riguarderà le mostre temporanee. Alle 18, in piazza del Campidoglio, si terrà lo storico concerto “Aeterna Roma” diretto dal maestro Angelo Lattanzi. Alle 20,45 i Musei capitolini, straordinariamente aperti fino alla mezzanotte, ospiteranno due concerti della Junior Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia; sempre fino alla mezzanotte resteranno aperte le Domus romane mentre infine i Fori Imperiali verranno rischiarati da una istallazione luminosa del premio Oscar Vittorio Storaro. L'accensione dell'istallazione, prevista per le ore 20.30, riguarderà il Foro di Nerva, per poi proseguire fino al Foro di Augusto ed al Foro di Traiano. Nell'area del Foro della Pace, oggetto di recenti lavori di risistemazione, sarà possibile rivedere in piedi due delle colonne del Tempio omonimo, recuperate con il procedimento dell'anastilosi. Questa sorta di “Notte bianca dei Fori Imperiali” andrà avanti fino al 24 aprile, accompagnata da spettacoli di luce e narrazione storica che tanto nel Foro di Cesare quanto nel Foro di Augusto vedranno protagonisti Piero Angela e Paco Lanciano.