Notizie

Roma: un rigore di Verde e Ndoj mandano a casa lo Spezia

La formazione di Alberto De Rossi passa il turno ed affronterà una tra Lazio ed Inter, in campo questa sera alle 21.00. Decidono un rigore del napoletano al 6' e l'albanese in chiusura di match , ma i giallorossi non brillano.



MARCATORI Verde 6'pt rig. (R), Ndoj 48'st (R)

ROMA Marchegiani 6, De Santis 6, Capradossi 5.5, Calabresi 5.5, Anocic 5 (1'st Sammartino 6), Pellegrini 6 (43'st Di Mariano sv), Machin 4.5, Ndoj 6.5, Verde 6 (24'st D'Urso 5.5), Vestenicky 6, Di Livio 6 PANCHINA Pop, Paolelli, Ferri, Adamo, Marchizza, Vasco, Soleri, Tchoutou, Tumminello ALLENATORE De Rossi

SPEZIA Sambo 5.5, Terminello 5 (27'st Schiattarella sv), Crocchianti sv (14'pt Maggiore 6), Ceccaroni 6, Nura 6.5, Vignali 5.5, Antezza 5.5, Bastoni 5, Cauz 6, Sadiq 7, Paccagnini 5 (11'st Miocchi 6) PANCHINA Brozzo, Bazzucchi, Romagnoli, Loho, Grieco, Cerri, Galelli, Macherini, Maione ALLENATORE Gallo 

ARBITRO Lanza di Nichelino, 6 ASSISTENTI Bresmes e Semperboni di Bergamo 

NOTE Ammoniti Calabresi, Capradossi, Antezza Angoli 3-7 Rec 1'pt - 5'st


Daniele Verde (foto ©Del Gobbo)Sarà derby? Bisognerà attendere qualche ora. Nel frattempo la Roma di Alberto De Rossi passa il turno e si piazza tra le prime quattro d'Italia. I giallorossi superano lo Spezia per 2-0 con una rete in apertura ed una in chiusura di match. Verde e Ndoj firmano il successo romanista, ma lo Spezia fa davvero un figurone trascinata da Nura e Sadiq, che in pratica hanno tenuto in scacco la formazione capitolina per tutta la durata del match.


Semaforo Verde La Roma passa subito in vantaggio: numero di Di Livio sul lato corto sinistro dell'area, cross al centro e tocco galeotto di mano di Crocchianti, ex Tor Tre Teste. Dal dischetto Verde non sbaglia ed infila il portiere spezzino per l'1-0. L'ex difensore rossoblu è ancor più sfortunato poco dopo, quando è costretto a lasciare il campo per Maggiore a causa di un infortunio fisico (distorsione alla caviglia sinistra ndr). La Roma si mantiene in pressione e al 15' su un cross di Di Livio, questa volta dalla destra, Capradossi sbuca sul secondo palo, ma non riesce a centrare la porta con una conclusione al volo in precario equilibrio. La pressione dello Spezia sale intorno al 20' con due calci d'angolo guadagnati in poco tempo grazie a ficcanti azioni sull'esterno di sinistra. La difesa della Roma tiene comunque botta e non permette agli avversari di mettere a repentaglio la porta difesa da Marchegiani. Al 24' Nura scende a tutta velocità sulla fascia serve al centro Bastoni che, praticamente solo, in corsa spara alto col piattone dall'altezza del dischetto del rigore. Insomma, lo Spezia c'è. Al 30' ancora Spezia pericoloso: Sadiq scappa dalla marcatura di Capradossi, entra in area dalla destra e poi prova a piazzare verso il palo lungo, ma sbaglia l'impatto col pallone graziando Marchegiani, che blocca con facilità. Lo Spezia continua a premere, ma si perde sempre sul più bello, nel momento di concludere, non punendo una Roma che imposta il match su ritmi blandi e sul giro palla. Clamorosa l'occasione che capita sui piedi di Paccagnini al 37': Bello spunto di Sadiq sulla destra che, dal fondo, mette dentro per l'11 che col destro calcia a rete, ma dagli undici metri sbuccia la conclusione mettendo fuori. Gol davvero divorato... Il primo tempo si chiude senza altri sussulti. La Roma chiude avanti, ma non brilla. 


La stoccata di Ndoj De Rossi cambia subito dopo l'intervallo: fuori Anocic, dentro Sammartino, per cercare di Sadiq, il migliore in campofermare le folate di Nura e Sadiq. Al 4' la Roma fallisce l'occasione per chiudere il match: Vestenicky riesce a liberarsi al limite per sparare col destro ad incrociare, palo pieno. Il pallone arriva sui piedi di Di Livio sul lato sinistro, altro tiro ed altro palo, poi l'azione sfuma con la presa di Sambo. Un legno anche per lo Spezia al 10' quando sul cross di Nura dalla sinistra, Calabresi interviene al volo e spedisce il pallone sulla traversa, salvando col brivido la Roma e regalando corner ai bianchi. Due minuti più tardi ancora Spezia pericolosissimo: errore di Machin in impostazione che fa ripartire la formazione di Gallo; lancio in verticale per Sadiq che scappa via, entra in area e col destro prova a piazzarla sul palo lontano, pallone che esce di un soffio. Risponde la Roma al 60': corner dalla destra di Verde, Calabresi non stacca e, di testa, conclude a lato. De Rossi prova ancora a mischiare le carte, fuori un deludente Verde, che ha solo il merito d'aver segnato il rigore, dentro D'Urso. Cambio obbligato poco dopo per Gallo, fuori Terminiello, dentro Schiattarella, in pratica lo Spezia cambia tutta la difesa partita dal calcio d'inizio. Al 33' ancora Spezia vicino al gol: ennesimo cross di Nura dall'out e bello stacco di testa di Sadiq nell'area piccola, Marchegiani è attento e blocca. La risposta della Roma arriva su calcio piazzato da circa 25 metri. Pellegrini prova la bomba, palla alta di poco sopra la traversa. Col passare dei minuti la stanchezza ed il tempo giocano a favore dei giallorossi e, in pieno recupero dopo un batti e ribatti in area Ndoj da pochi passi infila ancora Sambo per il definitivo 2-0,  che qualifica la Roma, dopo una gara sicuramente non scintillante.