Notizie
Categorie: Altri sport

Roma Vis Nova, Alessandro Calcaterra cambia vita

Uno degli uomini più importanti della pallanuoto italiana ha deciso di cambiare pelle sportiva e intraprendere una nuova carriera, quella di tecnico



Uno degli uomini più importanti della pallanuoto italiana ha deciso di cambiare pelle sportiva e intraprendere una nuova carriera, quella di tecnico. Alessandro Calcaterra, civitavecchiese doc, classe 1975, centroboa da una vita, avendo deciso di sostituire progressivamente l’attività di tecnico e a quella di giocatore ha trovato nella Roma Vis Nova una società con la quale condividere il proprio progetto di vita lavorativa e con cui realizzare progressivamente, da qui in avanti, questo cambiamento. Alessandro, dopo una vita in acqua a segnar gol, e avendo maturato già esperienze importanti di organizzatore di campus estivi e di tornei giovanili, nonchè di tecnico, ha deciso di mettere a frutto quest’esperienza, ricoprirà infatti il ruolo di responsabile tecnico e commerciale dell’attività di pallanuoto targata Roma Vis Nova di Roma Nord - piscina di Colli d’Oro- e Centro Sportivo Villa Spada, coordinando la scuola (haba waba) e l’intero settore agonistico dall'under 13 alla under 20 maschile. Coadiuvato da Luca Tarquini, Calcaterra seguirà personalmente i ragazzi dell’under 13 e under 15.Inoltre, con l’entusiasmo di un giovane si è messo a disposizione della squadra allenata da Cristiano Ciocchetti come quattordicesimo giocatore, per essere presente e dare il suo contributo di esperienza in tutte le occasioni in cui vi sarà necessità durante lo svolgimento di un lungo e bellissimo campionato, quello di A1 , che vedrà impegnata la squadra in 26 partite più eventuali fasi finali, per il raggiungimento dell’obiettivo comune della conferma dei leoni nella massima serie.


Alessandro Calcaterra in azioneDichiarazioni “Si tratterà di una nuova esperienza e per questo molto affascinante – dice lo stesso campione -. Ringrazio molto la società per avermi dato questa opportunità, allenare e insegnare ai ragazzi ha un grande fascino, non potevo però di colpo chiudere la carriera. Per questo ho deciso di dare la mia disponibilità alla squadra e iniziare così il mio 27mo campionato. Ma il futuro è a bordo vasca, vicino alle nuove leve. Sono emozionato e allo stesso tempo molto motivato, una nuova sfida mi aspetta”.“Accogliamo Alessandro a braccia aperte – afferma il presidente Marco Ferraro -. Siamo felici che un campione del genere possa venire ad allenare i nostri piccoli, e nel contempo ad aiutare i nostri giovani campioni della A1 ad accelerare il loro percorso di crescita, per tutti loro sarà un punto di riferimento importante, sia dal punto di vista tecnico sia dell’entusiasmo. Lui fa parte della storia della pallanuoto azzurra, un patrimonio grandissimo. Invitiamo per questo tutti i ragazzi a scendere in acqua e ed esser guidati da Calcaterra, che darà lustro e sostanza al nostro sodalizio”.