Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

Romulea, arriva Torcolini: "Torneremo grandi"

La società amaranto oro ha scelto l'ex tecnico di Lazio, San Lorenzo e Vigor Perconti per guidare i Giovanissimi Elite nella prossima stagione



Paolo TorcoliniUna nuova stagione agonistica è appena iniziata, e mai come quest’anno la Romulea ha voglia di tornare a competere per traguardi importanti, che storicamente sono sempre stati alla portata del club di via Farsalo, come dimostrano i cinque scudetti in bacheca.
La società del Presidente Vilella è molto attiva sulla costruzione delle rose, e sta svelando, giorno dopo giorno, la composizione delle squadre e dello staff tecnico. Gli amaranto oro per la categoria Giovanissimi Elite puntano forte su Paolo Torcolini: allenatore dal profilo importante, ha allenato tra le altre Lazio, San Lorenzo e Vigor Perconti.

“Quando è arrivata la chiamata della Romulea non ho esitato un attimo – esordisce Torcolini – “La storia di questa società parla da sola, e il progetto che mi è stato proposto è sicuramente di livello altissimo. Inizio con l’entusiasmo giusto: stiamo lavorando per tornare grandi, e sono sicuro che, viste le persone presenti in questo momento, riusciremo a proseguire il glorioso passato del club. Personalità come Vilella, Toralbi, Mirra e Belardo, solo per citare alcuni, rappresentano per me una garanzia”.

Un compito importante  e delicato per il tecnico, a cui verranno affidati i Giovanissimi Regionali d’Elite: “E’ un gruppo che probabilmente cambierà molto rispetto allo scorso anno: sono sicuro che sarà di livello molto alto, come tutte le altre squadre. Fare pronostici a scatola chiusa è ovviamente impossibile: è sicuro che lavoreremo molto per dare il meglio, permettendo ai ragazzi di crescere e di maturare in una stagione per loro così importante”.

Tra le esperienze più importanti di Torcolini c’è sicuramente quella con la Lazio, dove il neo tecnico amaranto oro ha allenato giocatori che poi hanno continuato la loro scalata verso il professionismo, alcuni esordendo addirittura in Serie A: “Sono tanti i giocatori che stanno crescendo e che hanno raggiunto traguardi importanti. Un ragazzo che ricordo con maggiore affetto? Non vorrei fare torto a qualcuno, dimenticando qualche nome. Seguo con grande interesse la scalata di Danilo Cataldi con i biancocelesti, il prossimo potrebbe essere l’anno della consacrazione. Nutro un profondo affetto anche per Luca Crecco, Antonio Rozzi e Lorenzo Filippini che, rispettivamente con Ternana e Bari, stanno iniziando a costruirsi una posizione importante nel mondo del professionismo. Un altro giocatore che ho avuto il piacere di allenare è Luca Lezzerini, attualmente alla Fiorentina. Già titolare nella Nazionale U19, un ragazzo dai grandi mezzi fisici e tecnici: sicuramente il portiere del futuro.

Poi Matteo Monteforte: Matteo è un ragazzo a cui sono particolarmente legato. E’ uno degli attaccanti più forti che ho allenato, che probabilmente non ha avuto finora la carriera che merita. Quest’anno con l’Albalonga ha vinto tutto quello che poteva vincere, ma sono sicuro che il suo profilo potesse far benissimo anche con i professionisti.

Mi auguro che tutti i ragazzi che allenerò quest’anno possano coltivare lo stesso sogno, e perché no, magari qualcuno possa realizzarlo. Sono qui per dare il mio contributo, e vedere la Romulea tornare a primeggiare”.