Notizie
Categorie: Giovanili - Allievi

Romulea tre su tre: ma quanta fatica contro l'Aurelio

Vittoria incredibile della squadra di Catini, che vince 4-3 contro la formazione di Caccaiapuoti al termine di 80 minuti incandescenti



ROMULEA – AURELIO              4-3 

MARCATORI Fortuna 18' pt, 39' pt (R),Cevinella 27' pt, 9' st rig. (A), Baldazzi 2' st (R), Cianti 4' st (A), Chiapparone 34' st rig. (R) 

ROMULEA Bartolelli 5.5 (13' st Terenzi 6.5), Moisa 6 (30' pt Negro 6), Angelini 6, Baldazzi 6.5 (12' st Novelli 6), Azzawi 6, Merolli 6, Fortuna 7.5, Chiapparone 6.5, Galuppi 6 (9' st Vinci 6.5), Morpurgo 6.5 (13'st Grassi 6), Donat 7 PANCHINA Sorrentino, Ursino ALLENATORE Catini 

AURELIO Guerra 5.5, Ruda 6 (17' st Scisciola 6), Panzironi 6, Capuano 6.5, Capriotti 5.5, De Nicola 6 (13' st Parrotta 6), Gatto 6, Crescentini 6.5 (6' st Persia 6), Cianti 6.5 (9' st Giusti 6), Fabrizio 6.5, Cevinella 7 PANCHINA Bongiovanni, Clemente, De Simio ALLENATORE Scalisi 

ARBITRO Sancricca di Ciampino 

NOTE Espulso Persia (A) 42' st per proteste Ammoniti Cevinella, Persia, Clemente Angoli 6-3 Fuorigioco 0-3 Rec. 1' pt, 5' st

Succede di tutto al Campo Roma, ma quello che conta, al termine di ottanta minuto incredibili, è che la Romulea di Catini vince ancora, resta a punteggio pieno insieme alla Tor Tre Teste e si candida per recitare un ruolo da protagonista in questa stagione. Non è stato semplice, però, perché l'Aurelio si è dimostrato un avversario duro a morire, che era riuscito a rimontare due volte prima di arrendersi solamente ad un calcio di rigore di Chiapparone nei minuti finali.

Romulea a punteggio pieno © photosportroma.itIl match parte fortissimo, con Fortuna che si fa trovare subito pronto sulla destra, cross per l'accorrente Chiapparone che sbaglia mira calciando alto. Si gioca su ritmi altissimi e che non sarà una passeggiata per Catini e i suoi lo si capisce già al 9', quando su una mischia in area Crescentini coglie il palo esterno da posizione defilata. Ospiti ancora pericolosi un minuto dopo: Fabrizio serve in profondità Gatto, traversone per Cianti, ma l'attaccante spreca di testa sparando su Bartolelli. Nel momento migliore della squadra di Scalisi, però, la Romulea va in vantaggio. Fortuna recupera il pallone al limite dell'area, dribbla un difensore e di sinistro trova l'angolo giusto sul secondo palo. L'Aurelio sbanda per qualche minuto, Donat cerca di approfittarne lanciando ancora Fortuna ma stavolta la sua conclusione sfila a lato. La gara non lascia un attimo di respiro e un minuto dopo l'Aureliopareggia con un bel rasoterra di Cevinella dai venti metri che si insacca nell'angolino basso per l'1-1. Prima dell'intervallo, però, la Romulea si riporta in vantaggio. Bella iniziativa sulla sinistra di Angelini, traversone sul primo palo su quale si avventa come un falco Fortuna che anticipa tutti e batte per la seconda volta Guerra.

Definire l'inizio di ripresa avvincente risulterebbe riduttivo. Al 2' la Romulea, infatti, va già in gol. Angolo dalla sinistra calciato da Donat e stacco imperioso di Baldazzi, che firma il terzo gol per gli amaranto oro. Gara finita? Macché, l'Aurelio soffre, Guerra è bravo su Baldazzi, ma poco dopo accorcia le distanze. Scambio nello stretto tra Cianti e Fabrizio,con il numero nove che resta freddo e di piatto sigla il 3-2. Al 9'arriva addirittura il pareggio della fomazione di Cacciapuoti. Il direttore di gara assegna un calcio di rigore che Cevinella trasforma tra lo stupore generale: siamo ancora al 9'. A questo punto la formazione di Catini cerca di riorganizzarsi e nonostante il colpo subito, riprende a macinare gioco alla ricerca del successo. Al 14' Grassi arriva con un soffio di ritardo sull'assist di Vinci e non riesce ad inquadrare la porta. Sei minuti più tardi Donat salta due uomini sulla fascia sinistra e tenta il diagonale colpendo una clamorosa traversa. Al 24' tocca a Fortuna cambiare marcia sulla corsia, filtrante per Chiapparone, ma Guerra resta in piedi eneutralizza il tiro a botta sicura del mediano, ripetendosi poco dopo su Vinci. L'Aurelio allegerisce la pressione alla mezz'ora. Su un rinvio del proprio portiere, Giusti spizza di testa per Clemente, ma Terenzi si supera e respinge con i piedi il destro ravvicinato salvando il risultato. Corso il grande pericolo la Romulea trova la rete della vittoria. Il direttore di gara accorda il secondo rigore di giornata per una trattenuta in area. Dal dischetto va Chiapparone che non fallisce la palla del 4-3. L'Aurelio stavolta non si rialza, Negro allo scadere sfiora il quinto gol, ma la sostanza non cambia. La Romulea vola, tra le emozioni di un match incredibile.