Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

Rotella regala il pareggio alla Fortitudo a Gaeta

Rocambolesco pareggio per 3-3: ospiti due volte avanti e ripresi, poi va a segno Amitrano e nel finale pareggiano i romani



29a Giornata
3 - 3

MARCATORI 13’ pt Felemou (F), 36’ pt Mazza (G), 5’ st Vespa (F), 8’ st Carpisassi (G), 29’ st Amitrano (G), 40’ st Rotella (F) 

GAETA Venditti, Noce, Iorio, Conte (32’ pt Galeno), Popolla (30’ st Calcagni), Cera, Marotta, Amitrano, Carpisassi, Mazza, Sinico (1’ st Vaudo). PANCHINA Leccese.  ALLENATORI Melchionna-Colozzo 

FORTITUDO ROMA Tordella, Piccolino, Della Portella, Colapietro (21’ st Camponeschi),Conti, Vespa, Grifone L. (17’ st Cannistrali), Izzi, Felemou (27’ st Rotella), D’Agostino, Mangano (37’ pt Grifoni L.)   PANCHINA Pantani ALLENATORE Izzi 

ARBITRO Portanova di Aprilia 

NOTE Espulso Tordella (F). Ammoniti Conte, Galeno (G), Izzi (F). Angoli 6-1

Foto © Roberto D'AngelisL’ultima gara casalinga della stagione si chiude senza sorrisi per un Gaeta protagonista di una prestazione incolore, senza mordente. E il risultato finale, il pareggio probabilmente non serve molto nemmeno agli ospiti impegnati a lottare per evitare i playout. Eppure i primi minuti di gara con i padroni di casa sugli scudi avevano fatto pensare ad un andamento diverso della gara. Già al 1’ Marotta potrebbe portare in vantaggio la sua squadra ma il centrocampista gaetano non riesce a colpire bene ad un passo dalla porta. I romani subiscono il predominio dei biancorossi che però non concretizzano. La Fortitudo però mette in mostra la sua pericolosità al 12’ quando una conclusione di D’Agostino termina di non molto oltre la traversa. Un minuto dopo gli ospiti approfittando di una ingenuità difensiva passano in vantaggio con Felemou che trafigge Venditti. Subìto il gol il Gaeta perde quella verve e quella determinazione evidenziati in avvio di gara. Al 33’ da registrare il tiro a colpo sicuro di D’Agostino con Venditti che però riesce a salvarsi. Al 36’ Carpisassi è bravo a saltare un avversario e ad involarsi verso la porta. Tordella in uscita lo stende, appena fuori l’area. Interviene il direttore di gara che ravvisa il fallo da ultimo uomo ed espelle l’estremo difensore ospite. Mister Izzi a quel punto sostituisce Mangano con Grifone Leonardo, con quest’ultimo che va a sistemarsi tra i pali.Il calcio piazzato nei pressi del limite dell’area è battuto da Mazza che segna. Raggiunto il pareggio il Gaeta torna in cattedra. Dopo due minuti di recupero, concessi dall’arbitro termina la prima frazione di gioco con le squadre in parità, 1 a 1. Ad inizio ripresa, il Gaeta poco reattivo subisce la rete del 2 a 1. Al 5’ calcio di punizione per gli ospiti e Vespa solo soletto davanti alla porta la mette dentro. La risposta del Gaeta è rapida. Carpisassi all’8’ si aggiusta il pallone e poi lo scaraventa in rete. Al 18’ Vaudo a tu per tu con il portiere si fa intercettare la conclusione dallo stesso estremo difensore. La Fortitudo nonostante l’inferiorità numerica è molto battagliera e cerca di approfittare della scarsa brillantezza degli avversari, decisamente sottotono. Al 25’ Piccolino prova a sorprendere Venditti su calcio piazzato dalla distanza. Il portiere gaetano riesce ad alzare in angolo. Al 29’ un tiro senza pretese di Amitrano sorprende tutti e finisce in rete. La squadra di Izzi passata in svantaggio non molla, vuole uscire indenne da Sperlonga. Al 36’ ancora Venditti riesce a neutralizzare la conclusione da pochi metri di Cannistrali. E’ il preludio al pareggio che arriva al 40’con Rotella direttamente su calcio di punizione. Venditti tocca appena il pallone. Al 42’gli ospiti lamentano un fallo di mano di Galeno in area di rigore. Nell’occasione il tecnico Izzi viene espulso per proteste. Al 45’ bella occasione per Vaudo che però non riesce a battere a rete. Tre i minuti di recupero, nel corso dei quali la Fortitudo prova ancora l’affondo vincente. L’incontro si conclude sul risultato di 3 a 3.