Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Sabato al PalaFersini la presentazione della Futsal Isola

Alle 17 la nuova rosa, poi amichevole contro i cugini del Lido di Ostia prima del trasferimento forzato al ToLive di Roma



La Futsal Isola 2015/2016Giù il sipario. La Futsal Isola si presenta. Due settimane fa l’antipasto di lusso contro l’Ardenza Ciampino. Sabato alle 17 al PalaMirko Fersini di Fiumicino la presentazione ufficiale con a seguire l’ultimo test match prima del campionato: derby con i ‘cugini’ del Lido di Ostia (serie B). Un saluto a quello che fu, prima di lasciare il palazzetto dei miracoli (tre sconfitte in 4 anni) e abbracciare la nuova casa della Futsal Isola, il PalaToLive di Roma. 


L'ultimo regalo ai tifosi. Un regalo. Il dg Alessandro Distante lo dipinge così: “Volevamo dare a tutti i nostri supporters l’opportunità di vedere la squadra da vicino nel loro palazzetto prima di trasferirci a Roma. È una festa tutta per loro. Anche la decisione di giocare subito dopo la prima di campionato dei nostri amici del Città di Fiumicino è voluta. Festeggeremo anche con loro, sperando in una loro vittoria. Sarà una bella giornata di sport”. Il palazzetto, nota dolente: “Purtroppo come tutti sanno da quest’anno non potremo più giocare le partite in casa a Fiumicino ma dovremo trasferirci per la non omologazione del PalaFersini. Per forza di cose perderemo tanti tifosi. Per questo abbiamo deciso di trasformare la festa di presentazione in un’amichevole contro una squadra molto forte, dando così al nostro pubblico la possibilità di riassaporare una giornata di sport di altissimo livello. Li saluteremo e daremo loro appuntamento poi a sabato 3 ottobre al PalaToLive (via Leonori, zona ex Fiera di Roma) per la prima di campionato contro quell’Augusta che lo scorso anno ci eliminò dalle semifinali play off solo ai supplementari. L’obiettivo di quest’anno? Il fattore campo sarà un gravissimo handicap, significa giocare un anno intero fuori casa, ma faremo di necessità virtù. La rosa è competitiva, abbiamo fatto una scelta privilegiando il blocco italiano e soprattutto di Fiumicino. Ci sono tantissimi giocatori del luogo per identificare sempre più questa squadra con il paese che rappresenta. Faremo di tutto per stare tra le prime, poi si vedrà”.