Notizie
Categorie: Dilettanti - Promozione

Salta il banco a Tarquinia e Olevano: la Lepanto Marino è prima

Turno da dimenticare per Cpc e Valle del Tevere, sconfitte da Corneto e Atletico. Sorride il Ronciglione, Leone in testa



Uno scatto di Montespaccato - Atletico Ladispoli ©NecciIl campionato fa tredici ed è un numero che non porta bene alle capolista dei gironi A e B. A Tarquinia e Olevano vengono ribaltati i due pronostici più scontati della giornata: la Compagnia Portuale cade sotto i colpi di Pastorelli, Sabbatini e Bordo, contro una Corneto affamata e con l'infermeria che inizia a sfollarsi; dall'altra parte, il primato in classifica della Valle del Tevere si infrange contro l'Atletico di Li Vigni, che supera in rimonta la corazzata del patron De Santis. Ringraziano Ronciglione United, che batte il Vi.Va. grazie all'eurogol di Salvati, e soprattutto la Lepanto Marino che non ha problemi a sbarazzarsi del Villalba, scavalcando così i reatini in vetta. La squadra di Scaricamazza, alla seconda sconfitta consecutiva, si ritrova dunque ad inseguire e d'ora in avanti dovrà guardarsi le spalle dal sopraggiungere di una Spes Poggio Fidoni in stato di grazia: Mancini si aggiudica il derby contro il Cantalice e avvicina il secondo gradino del podio, ora a sole due lunghezze, le stesse che,nell'altro gruppo separano il Ronciglione dal primo posto.

Image titleA ridosso dei primi due gradini del podio, nel girone A mezzo passo falso del Montespaccato fermato in casa da un grintoso Atletico Ladispoli. Continua a prendere quota, invece, il Guardia di Finanza, che a Bolsena centra mette in fila la terza vittoria di fila: Malatesta, Scicchitano e Ferraro annientano la Virtus e tengono a distanza l'Aranova, che contro l'Olimpia fa il suo dovere e continua a stazionare ai piani alti. Classifica che, nel girone B, continua a strizzare l'occhio al La Rustica che regola il Sant'Angelo Romano con un gol di Proia, staccando in classifica proprio i tiburtini. Solo un pari per il Casal Barriera, raggiunto nel finale dalla Vis Subiaco, tuttavia non particolarmente disastroso vista la striscia positiva dei ragazzi di Pandolfi, che all'Usai giocano sempre in dodici grazie all'inesauribile spinta pubblico di fede gialloverde. Bene il Torrenova, corsaro a Capena contro la Castelnuovese, benissimo il Tor di Quinto a Passo Corese, male il Guidonia che non va oltre il pari contro il Tor Pignattara.
Image title