Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

San Cesareo, il primo match point. A Viterbo il big match

La formazione di Coscia può aggiudicarsi il titolo a quattro giornate dalla fine. L'Ostiamare sfida i gialloblu



Roberto Coscia, San CesareoSaranno tre scontri diretti a catalizzare l'attenzione in questa ventisettesima giornata di campionato. Solo uno di questi però si configura come un vero e proprio big match in grado di avere risvolti rilevanti sulla classifica. Ma andiamo per ordine e seguiamo la griglia. Trasferta facile per l'Anziolavinio, che questo sabato si recherà a Sora per un match in cui i ciociari sono chiamati per l'ennesima volta all'impresa. Trasferta castellana poi per l'Aprilia, che se la vedrà con una Lupa Castelli Romani decisamente in forma dopo la vittoria di Fondi e la giornata di riposo avuta la scorsa settimana. Duro invece l'impegno che si preannuncia per il Terracina di Farinelli, atteso sul campo dell'Astrea, reduce quest'ultima dallo straordinario 7-6 messo a sengno contro la Viterbese. Flaminia - Cynhia è il primo scontro diretto che incontriamo. Undicesima e a quota 27 punti la squadra di Brunelli ospiterà la formazione di genzano, sopra ai castellani di una sola lunghezza, per un match che avrà più che altro un valore simbolico. Il secondo scontro diretto di giornata è subito dopo. Si tratta di Fondi - Isola Liri, partita, anche questa, scarsa di motivazioni ma certamente un'occasione per poter mettere alla prova le proprie potenzialità in vista di piani per la prossima stagione. Ecco invece il big match: Viterbese - Ostiamare. La posta in palio è altissima: il terzo posto, in un campionato che a tre giornate dalla fine non ha più molti verdetti da emettere. Chiude il quadro San Cesareo - Palestrina, una gara molto importante per la formazione di Roberto Coscia che, vincendo questo incontro casalingo, metterebbe la parola fine alla corsa per il titolo con parecchi minuti d'anticipo rispetto alla fine del campionato. Riposa il Rieti che tornerà in campo dopo lo stop pasquale per affrontare in casa il Sora.