Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

San Cesareo, ora fai la storia: la finale tricolore è tua!

La formazione di Roberto Coscia si giocherà sabato contro il Biancoscudati Padova il titolo italiano di categoria



SCANDICCI Parrini, Befani, Chiani, Nuti, Donnini, Marchi, Rossini, Muscas, Paoletti, Mugelli, Torrini PANCHINA Lampignano, Bandinelli, Zangrilli, Macchioni, Pratesi, Centipiani, Rubino, Bourezza, Cini ALLENATORE Rocchini 

SAN CESAREO Sabelli Gianluca, Tagliaboschi, Mautner, Mastrantonio, Vasari, Rufini, Maione, Massimiani, Alonzi, Sabelli Piergiorgio, Krasniqi PANCHINA Di Fazio, De Santis, Agostini, Vetriani, Piernoli, Cottani, Ranalli, Pieragostini, Ciampi ALLENATORE Coscia

 ARBITRO De Leo di Molfetta

San Cesareo: centrata la finale scudetto! (foto ©Gazzetta Regionale)

Il San Cesareo vola in finale scudetto! La formazione di Roberto Coscia, come contro la Battipagliese, passa il turno ai calci di rigore ed affronterà nell'ultimo atto della stagione il Biancoscudati Padova, che ha battuto nella gara delle 16.00 il Seregno. Primo tempo piacevole con buona circolazione di palla da entrambe le formazioni. I primi ad avvicinarsi al gol sono i toscani con Bourezza, il cui tiro si perde di poco fuori. Passano pochi giri di lancette ed è ancora la formazione di Rocchini a rendersi pericolosa con Paoletti, ma il tentativo non nuoce ai rossoblu. Il San Cesareo si rende pericoloso sul finire del primo tempo con Maione, ma Parrini fa buona guardia. Nel secondo tempo il San Cesareo sale di tono e va vicino al gol in ben tre occasioni, in cui il portiere toscano riesce a mettersi in mostra. Prima ferma Sabelli che si supera in uscita bassa al quindicesimo minuto, mentre dieci minuti più tardi sempre Parrini si supera sulla conclusione di Ranalli, subentrato a Maione nel corso della seconda frazione. Al 30' è il turno di Ciampi, ma il numero 1 toscano è ancora attento e sventa la minaccia. Al 49' lo Scandicci ha la palla per chiudere il match,  ma Muscas manda la palla sull'esterno della rete. Si va quindi ai calci di rigore, in cui Bourezza e Rubino sbagliano. Il San Cesareo ne segna 4 e adesso è pronto per fare la storia.