Notizie
Categorie: Giovanili - Juniores

San Cesareo, Roberto Coscia suona la carica: "Siamo pronti per l'esordio"

Il tecnico rossoblu su Eduardo Loglio: "E' un rinforzo notevole per la nostra rosa"



Roberto Coscia, tecnico del San CesareoMiglioramento nella continuità tecnica e crescita dei giovani. Questi sono gli obiettivi che animano le scelte della società del San Cesareo e che si riflettono nella strategia di mister Roberto Coscia, ormai alla terza stagione sulla panchina Juniores rossoblu, pronto per il nuovo campionato che inizierà sabato e che vedrà il suo team impegnato contro l'Anziolavinio.


Mister, siamo praticamente ai nastri di partenza. È tutto pronto per l'esordio di sabato?

"Certamente. Abbiamo lavorato bene nella fase preparatoria e ritengo che il gruppo sia pronto per ben figurare nella prima partita della stagione".


I vostri punti di forza?

"Decisamente la bassa età media e la qualità di questo gruppo. Consideri che abbiamo ben sedici classe '97 e un '98, oltre ai cinque '96. Una rosa ampia ma che non beneficia solo del numero o dell'età dei suoi componenti, ma anche della qualità di tanti ragazzi che definirei di prospettive. La società ha voluto migliorare, con l'inserimento di giovani di spessore come Loglio, appena approdato in rosa, non solo per obiettivi di classifica ma anche col fine di far crescere i molti '97 in ottica prima squadra".


Ritiene che per alcuni di loro ci sia spazio per dare una mano in Serie D già in questa stagione?

"Conosco Perotti (allenatore della prima squadra ndr) e so quanta attenzione presti ai nostri allenamenti, alla crescita tecnica del nostro gruppo. La sua è una compagine altrettanto numerosa, ma non escludo che, se col mercato di dicembre verrà sfoltita, qualcuno dei miei ragazzi possa salire a dare una mano. Del resto alcuni di loro hanno già tutte le carte in regola per compiere questo passo".


Eduardo LoglioParlavamo di Eduardo Loglio, capocannoniere con 31 reti dell'ultimo campionato di Allievi Elite, qual'è la dimensione del contributo che potrà offrire al suo team?

"Loglio è un ragazzo di qualità e il suo arrivo dà veramente qualcosa in più alla squadra. Lo vidi a maggio assieme ai miei collaboratori, nel corso di alcuni raduni. Ci ha impressionato. C'erano già club professionistici su di lui; la Romulea però ci ascoltò e si rese disponibile a discutere con noi qualora con le altre società non fosse andato in porto nulla".


E ora eccolo a disposizione, ma già da sabato prossimo? Inoltre ha dovuto modificare modulo o equilibri tattici per un pieno inserimento del ragazzo?

"Eduardo è arrivato ieri eppure si è già ambientato benissimo. Conosceva già alcuni nostri giocatori, coi quali ha rapporti d'amicizia, questo ha facilitato di molto le cose. È stato tanto naturale e semplice il suo inserimento nel gruppo che ritengo di poterlo impiegare già da sabato. Quanto alla sua sistemazione tattica è in grado di giocare ovunque, davanti. La sua versatilità gli permette di giocare affiancato da una o due punte, o di reggere da solo l'attacco. Pertanto nessuna modifica al nostro assetto tipo sarà necessaria, è un rinforzo notevole e privo di controindicazioni".


Le armi a sua disposizione sembrano notevoli, ma per quali obiettivi?

"Questa squadra ha decisamente grandi potenzialità. Tagliaboschi, Rufini, Loglio... Potrei citarle tanti nomi in grado di poter fare la differenza quest'anno. D'accordo con la società, ci proponiamo di lavorare al meglio e dare il massimo innanzitutto in ottica classifica, col fine di centrare le fasi finali della competizione; poi con l'obiettivo di far crescere i nostri talenti, al punto da far salire in prima squadra almeno tre di loro".


Freschezza e qualità sono il comun denominatore dei ragazzi a disposizione di mister Roberto Coscia. Lungimiranza e disponibilità le ha dimostrate il club, capace di accogliere talenti di indiscusso valore. L'ultimo ingrediente, la competenza, spetta alla panchina e, alla luce dei risultati e dell'ottimo lavoro compiuto su questa compagine, pare proprio che Roberto Coscia abbia tutte le carte in regola, e gli strumenti adeguati, per far disputare al suo San Cesareo un campionato da protagonista.