Notizie
Categorie: Giovanili - Allievi

San Lorenzo - Lazio: decide un guizzo di Svidercoschi

Successo di misura per i ragazzi di Avincola. Brividi nel finale con Migani e i suoi che sfiorano il pari in due occasioni



MARCATORE 34'pt Svidercoschi
SAN LORENZO Missori, Vitagliano (29'st Cingolani), Cardaropoli, Massimi (1'st Davino), Patrignani, Graziani, Proietti, Priori, Basile (16'st Agostini), Dapice (1'st Nicastro), Casalenuovo (23'st Berardino) PANCHINA Ricci, Garra ALLENATORE Migani
LAZIO Rausa, Sarrocco, De Angelis (38'st Guidotti), Kokali, Castellani, Certini, Spurio (15'st Lavagna), Mancini (20'st Colarieti), Ziello, Romani (23'st Natali), Svidercoschi (13'st Miceli) PANCHINA Duca, Spiezio ALLENATORE Avincola
ARBITRO Rotondo di Roma 1
NOTE Ammoniti Davino Rec. 0'pt – 4'st

Il San Lorenzo '98 © photosportroma.itAlla Lazio basta il minimo sforzo ma, a conti fatti, va bene così perchè una vittoria fa sempre bene. I biancocelesti piegano infatti un coriaceo San Lorenzo grazie ad un'accelerazione di Svidercoschi per poi controllare la gara senza vivere mai particolari sussulti.

Decide Svidercoschi. La prima frazione di gioco non è esattamente esaltante. Tanto gioco da parte dei biancocelesti ma, in pratica, poche vere occasioni per sbloccare la gara. Dal canto suo il San Lorenzo rischia poco, non si espone e riparte quando può. Gara che pare così destinata ad un pareggio già scritto ma, ad una manciata di minuti dal rientro negli spogliatoi, ci penserà Svidercoschi a cambiare le carte in tavola approfittando come meglio non si potrebbe del millimetrico lancio di capitan Castellani. 1-0 per la Lazio e squadre negli spogliatoi.

Secondo tempo, quanti sbadigli. La ripresa regala ben poche emozioni. Avincola e i suoi controllano il match, tanto possesso palla e rischi ridotti ai minimi termini. L'imprecisione del San Lorenzo in fase di ripartenza e la consueta girandola dei cambi fanno il resto. Il secondo tempo trascorrerà così senza particolari sussulti con il solo palo colpito su punizione da Ziello al diciottesimo ad illuminare una seconda frazione di gioco decisamente piatta.

San Lorenzo, finale all'assalto. Negli ultimi minuti però la musica cambia con i ragazzi di Migani che si svegliano troppo tardi. In piena zona Cesarini il San Lorenzo sfiora infatti l'insperato pareggio addirittura in due occasioni. La prima con un destro dal limite di Nicastro ma Rausa è provvidenziale nel deviare in angolo salvando così i suoi dalla beffa. Sul corner che ne consegue, stavolta sarà la traversa a strozzare in gola l'urlo di gioia di Davino che vede la sua zuccata stamparsi sulla traversa a tempo praticamente scaduto.