Notizie
Categorie: Giovanili - Giovanissimi

San Lorenzo, Pizzoni: "Adesso c'è la giusta mentalità"

Il tecnico dei rossoblu: "Dopo un avvio sottotono, stiamo mostrando le nostre qualità. Puntiamo all'Elite"



San Lorenzo classe 2001 ©Paolo LoriDopo un avvio di campionato in sordina, il San Lorenzo ha cambiato passo, iniziando ad inanellare una discreta serie di risultati utili consecutivi. Cinque, per la precisione, all’interno dei quali tre vittorie: l’ultima di esse, quella dell’ottavo turno contro il San Cesareo secondo in classifica, è stato un messaggio chiaro, che ha avvicinato ancor di più i rossoblu alle zone alte del raggruppamento (al momento sono terzi) e che ne esplicita il desiderio di riconquistare al più presto l’Elite. Queste le dichiarazioni del tecnico Marco Pizzoni sul buon momento del suo collettivo.


Mister, cinque risultati utili di fila e terzo posto in classifica: un momento di grazia per il tuo gruppo.

“Abbiamo avuto un inizio un pochino sottotono, dovuto anche al fatto che alcuni ragazzi hanno subito infortuni importanti, però in questo momento ci siamo ricompattati e stiamo uscendo fuori. Abbiamo cambiato passo e siamo riusciti a fornire prestazioni discrete, l’ultima con il San Cesareo soprattutto”.


Cosa non è andato nelle prime giornate?

“Il Girone è molto difficile, composto da formazioni forti, attrezzate e che non regalano nulla a nessuno. Forse abbiamo preso un po’ sotto gamba le prime uscite: avendo disputato un campionato Elite nella passata stagione, i ragazzi hanno sottovalutato l’impegno aspettandosi magari che fosse più semplice, e l’approccio ad alcune partite non è stato corretto. Adesso in campo abbiamo la mentalità giusto e stiamo mostrando le nostre qualità”.


Qual è stato l’ingrediente che ha concretizzato questo cambio di passo?

“Nulla di particolare in verità. Ci siamo confrontati, abbiamo analizzato le nostre prestazioni e abbiamo ripreso autostima. I ragazzi si sono dimostrati sempre disponibili in allenamento ed hanno preparato queste ultime gare nel migliore dei modi: quando poi arrivano i risultati è tutto più semplice”.


San Lorenzo ©Paolo LoriSiete tra le migliori compagini del Girone: il Certosa sembra inarrestabile, voi puntate comunque a fare una stagione di vertice?

“Il Certosa sta facendo benissimo e non perde un colpo. L’abbiamo già incontrata, sono una buona formazione, contro cui abbiamo perso con un risultato bugiardo. Fino ad un certo punto la sfida è stata equilibrata, eravamo passati in vantaggio due volte poi siamo stati penalizzati da alcuni episodi ed è andata come è andata. Noi restiamo consapevoli delle nostre potenzialità”.


Ora siete terzi, ad un punto dalla seconda piazza: l’obiettivo è centrare il salto di categoria?

“Noi cerchiamo di fare il meglio possibile: l’obiettivo della società è quello di prendere l’Elite per il prossimo anno, dato che quella dei Giovanissimi è l’unica categoria che manca. L’anno scorso i classe 2000 sono arrivati secondi e non sono riusciti a centrare il salto, ci proveremo noi quest’anno. Il campionato è ancora lungo quindi vedremo che succede”.


In cosa deve migliorare la tua squadra per mantenere questi standard?

“Per un gruppo di ragazzi di 15 anni, ovviamente, i margini di miglioramento sono ampi. L’importante è che continuiamo a fare bene, dando seguito a quanto di buono stiamo facendo. I ragazzi crescono di volta in volta, impegnandosi sempre molto in allenamento, quindi ci sono tutti i presupposti per fare una buona annata: non ci sentiamo inferiori a nessuno”.