Notizie

Sanità, una nuova casa della salute a Magliano Sabina

Servizi di primo intervento, ambulatori attrezzati, attività specialistiche, un centro prelievi e la presa in carico dei pazienti con patologie croniche e degenerative



Image title"Le Case della Salute del Lazio saranno poli che garantiscono la prima cura a chi ne ha bisogno: la svolta è iniziata e lavoriamo per chiudere nel 2015 con l'attivo di bilancio in sanità, che sarebbe un altro grande successo molto importante per i cittadini della nostra comunità”- così il presidente, Nicola Zingaretti, nel corso dell’inaugurazione della nuova Casa della Salute di Magliano Sabina, in provincia di Rieti.La nuova casa della salute di Magliano Sabina è una struttura moderna e innovativa a disposizione dei cittadini ogni giorno 24 ore al giorno. È la quinta che la Regione apre in pochi mesi dopo quelle di Sezze, Pontecorvo e Rocca Priora e nel Municipio I di Roma. L’apertura della nuova struttura ha ancora più valore in un territorio come questo, che negli anni passati ha risentito molto di tagli e scelte sbagliate.

Ecco tutti i servizi che puoi trovare nella nuova struttura, si trova a Località Filoni. Servizi di primo intervento, ambulatori attrezzati a disposizione dei medici di medicina generale, attività ambulatoriali specialistiche e un centro prelievi. Tra le altre cose la struttura è dotata anche di un punto soccorso mobile del 118 e di un servizio di diagnostica. I medici si occuperanno anche della gestione e della cura dei pazienti con patologie croniche e degenerative. Tra le altre cose la Casa della Salute offre ai cittadini anche un’area di accoglienza dotata di uno sportello per le prenotazioni e a un punto di informazioni e orientamento sociosanitario. Una nuova rete di servizi sanitari per i cittadini della provincia di Rieti. La Casa della Salute non è una cattedrale nel deserto, ma rientra in un percorso più ampio che la Regione sta portando avanti sempre con lo stesso obiettivo: garantire servizi e cure migliori e più efficienti ai cittadini. “La cosa storica è che riprendiamo ad aprire strutture sociosanitarie nei territori - ha detto ancora il presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: questa è la quinta, non ci credeva nessuno, einvece andiamo avanti con grande determinazione perché pensiamo che ovviamente bisogna far tornare i conti della sanità ma il costo non può essere quello di eliminare la sanità ai territori".