Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Sarà un Terracina internazionale: il nuovo tecnico è Fabio Celestini! Presi Ortega, Primo, Guillem, Mbida e quattro under

Finalmente il club pontino ha svelato tutte le novità per la prossima stagione: il direttore generale è Arnuzzo



Fabian Celestini, nuovo tecnico del TerracinaTutto in un giorno: il Terracina ha annunciato il suo nuovo dg, il tecnico e tanti colpi di mercato. Nomi sorprendenti, che hanno dato una dimensione internazionale al club pontino. Andiamo con ordine.

Il nuovo dg. Non erano infondate le voci che volevano il mercato biancoceleste curato dalla B Master, agenzia di Milano. Dell’agenzia fa parte Gianluca Arnuzzo, ovvero il nuovo direttore generale del Terracina calcio. In attesa dellanomina del nuovo presidente curerà il mercato a stretto contatto con il diesse Emanuele Germano. Arnuzzo, nipote di Domenico ex ds della Sampdoria, nonostante la giovane età (25 anni) ha già maturato una grande esperienza. Nato a Ragusa e subito trasferitosi a Genova, oggi vive a Milano ma ben presto si trasferirà all’ombra del Tempio di Giove. Ha giocato nelle giovanili della Sampdoria per 8 anni, fino alla rottura del crociato operato due volte. Tre anni fa ha iniziato la carriera da consulente di mercato/agente. Esperienze in Croazia, Belgio, Olanda, Spagna e Inghilterra lo hanno forgiato. Conosce l'inglese e lo spagnolo. «Per me Terracina è una piazza che merita grande rispetto – esordisce il neo direttore generale – Conosco la passione dei tifosi e credo che insieme ci potremo divertire. Obiettivo? Arrivo a Terracina con un intento preciso: approdare tra i professionisti, altrimenti non avrei accettato e soprattutto non avrei scelto giocatori di grande valore». I primi step? «Partecipare alla Tim Cup e sperare di avere il prima possibile il Colavolpe a disposizione».

L’allenatore. Altra sorpresa e altro nome di prestigio. Sarà il poliglotta Fabio Celestini a guidare la fuoriserie biancoceleste. E non potrebbe essere altrimenti vedendo la rosa allestita. Nel suo passato da calciatore ci sono il Troyes, L’O. Marsiglia, il Levante e il Getafe. La data del suo addio al calcio giocato è il 15 dicembre 2010: la sua ultima partita giocata è stata Losanna-Palermo (0-1) dell'Europa League 2010-2011. In carriera 35 presenze e 2 reti con la Nazionale Svizzera. Poi è iniziata la carriera da allenatore. L’ex centrocampista nella passata stagione era al Malaga (Liga Spagnola), come vice di Bernhard Schuster, già tecnico del Real Madrid. Cari tifosi non siete su scherzi a parte. Celestini ha scelto Terracina dopo aver compreso l’importanza del progetto. «Per non è una situazione di ripiego – queste le prime parole del nuovo allenatore – Guardiola e Zidane hanno iniziato la loro carriera da tecnici da dilettanti, non vedo perché non potrei farlo io. Quello che ho fatto da calciatore è un bagaglio di esperienza importante ma fa parte del passato. Nel mio futuro c’è il Terracina e la promozione da ottenere a tutti i costi. Conosco Arnuzzo e di lui mi fido ciecamente. Ho tanta voglia di mettere in pratica quello che ho appreso in questi anni. Schuster mi lasciava tanto spazio in settimana, ma tra primo allenatore e vice c’è una notevole differenza». Il neo trainer e il direttore saranno a Terracina domani (martedì) per formalizzare i dettagli e completare il lavoro insieme alla società.  Completare il lavoro perché una buona parte già è stata compiuta. Alcuni tasselli della rosa sono stati già contattati e bloccati. Stiamo parlando di calciatori professionisti che sperano che l’approdo in Serie D sia solo un breve passaggio. 

I colpi di mercato.  La difesa è stata rafforzata con il centrale spagnolo classe 1984 Cristian Ortega, cresciuto nel Valencia, che nella scorsa stagione ha vestito la maglia del Platanias in Grecia. Sempre dal paese iberico ecco il terzino destro del 1990 Ruben Primo dall’Almeria e, in attacco, Guillem Martì Misut, che negli ultimi campionati ha vestito le maglie di Tenerife ed Huesca. Approda ai tigrotti anche il terzino sinistro del 1990 Jean Mbida, cresciuto negli Allievi Nazionali del Vicenza e poi preso dall’Inter, che negli ultimi due campionati ha militato con Gorica e Thermal Abano. Presi, infine, diversi giovani: dal Villareal il classe ’95 Capsi, mentre dal Cagliari arrivano Paulis, Cordeddu e Cardia, tutti del ’95.