Notizie
Categorie: Giovanili - Allievi

Savio, l'esordio convince: a disposizione 18 titolari...

Tante alternative per Alessandro Bolic: dove possono arrivare i blues?



Persichini in azione Foto©SavioCalcioCominciare bene era la parola d’ordine ma il Savio ha voluto esagerare. Dopo un precampionato a fari spenti, i blues hanno improvvisamente acceso la luce e quello che abbiamo visto ci ha convinto e sorpreso allo stesso tempo. Siamo rimasti sorpresi non tanto per la vittoria in sé, quanto più per come essa è maturata. Solidi, estremamente attenti, qualche volta un po’ spreconi sotto porta (e dopo un 6-0 è tutto dire) ma sempre padroni del campo. Alessandro Bolic ha già raggiunto il primo obiettivo, il Savio è una squadra. E lo vedi dacome i ragazzi ascoltano il mister, da come si cercano. Raramente abbiamo visto un’azione personale, i blues hanno sempre giocato coralmente e questa forse è la notizia più importante per il tecnico. Poi, è chiaro, una rondine non fa primavera, ma sicuramente la prova di Grottaferrata avrà soddisfatto l’ambiente biancoblu.  

Obiettivo primo posto? Nel girone B è quasi impossibile fare previsioni, servirà ancora qualche gara per capire le pretendenti al primo posto. Siamo convinti però che questo Savio dirà la sua. Perché dove non arriva Persichini, impreciso e sfortunato contro la Vivace, arrivano gli altri. Mai come quest’anno i blues non dipendono dal singolo e basta guardare il tabellino di domenica scorsa: doppiette per due difensori (Falcone e Lanzeri) e reti di Gelpi e Courrier. Due neo entrati che confermano la grande qualità anche della panchina. E avere più soluzioni è fondamentale in questa categoria, può rappresentare davvero l’arma in più nell’arco di un campionato che si preannuncia a dir poco combattivo: il Savio sarà pronto alla battaglia?