Notizie
Categorie: Nazionali - under 17

Scamperti nel finale beffa la Lupa Roma: Aversa Normanna nuova capolista

Un capolavoro del giocatore campano poco prima del triplice fischio fa esultare il team di Bovienzo che si prende la vetta del girone. Di Semprini e Felleco le altre due reti.



8a Giornata - 02 nov 2014
1 - 2

MARCATORI 8'pt Semprini (L) , 28'pt Felleca (A), 39'st Scamperti (A)
LUPA ROMA Ceraldi, Frezza, Bencivenga, Faenza, Lucidi, Cucciari (11'st Manganaro), Pirazzi (37'st Di Branco), Mengoni (34'st Boccaccini), Semprini (35'st Venturini), Perfetti, Fofi (11'st Baccari) PANCHINA Cianfriglia, Sincich, Borelli, Fossaceca ALLENATORE Monaco
AVERSA NORMANNA Mola, Sozio, Calabrese (25'st Mallardo), Sorrentino, Gisonni (27'st Gussagno), Di Sarno, Felleca (33'st Matano), Amabile, Maisto (31'st Panico), Baiano (20'st Scamperti), Mauriello PANCHINA Scognamiglio, Meola, Volpicelli, Vitale, Panico ALLENATORE Bovienzo
ARBITRO Cascella di Bari 6,5 AssistentiApolito di Roma 2 e Arveni di Albano Laziale
NOTE Ammoniti Sozio Angoli 1-3 Rec.  5'st

Big match doveva essere e big match è stato, ma è la Lupa Roma ad uscirne con un colo duro da metabolizzare: l'Aversa Normanna, altra capolista del girone, proprio nel finale grazie ad un gol capolavoro di Scamperti si prende i tre punti e vola in testa in solitaria. Inutile il gol iniziale di Semprini che ha illuso la squadra di Monaco, raggiunta da Felleca e beffata poi allo scadere.

Mister Carlo Monaco, Lupa RomaPrimo tempo. Passa appena un minuto e Felleca spaventa subito i padroni di casa: punizione vicino il vertice dell'area, tiro a giro perfetto sopra la barriera e miracolo di Ceraldi che vola e con la punta delle dita devia il pallone in angolo con l'aiuto della traversa. Al primo affondo però la Lupa passa in vantaggio: corner calciato bene all'altezza dell'area piccola, la difesa ospite non riesce a rinviare e il più lesto di tutti è bomber Semprini che da pochi passi scarica in rete la palla vagante. I ragazzi di Monaco volano sulle ali dell'entusiasmo e al 10' sfiorano addirittura il raddoppio con Fofi che, ispirato da Perfetti, sfrutta il grande filtrante del compagno, anticipa con la punta il portiere in uscita ma la sfera sorvola di poco la traversa. I locali continuano a cercare il raddoppio ma quasi inaspettatamente al 28' l'Aversa Normanna trova il pareggio: bella verticalizzazione dalla mediana per l'inserimento di Felleca che sorprende la difesa ospite, entra in area e con un bel destro incrociato fa secco Ceraldi. La Lupa Roma sembra accusare la rete dei campani e perde di lucidità soprattutto a centrocampo prestando il fianco agli avversari il risultato rimane però invariato fino al duplice fischio dell'arbitro.

Secondo tempo. La Lupa prova a svegliarsi nella ripresa e al 4' si rende subitopericolosa con Faenza che sugli sviluppi di un corner prova la deviazione di prima, il piede però non è vellutato e la palla finisce altissima. L'Aversa non sta a guardare e prova a riprendere in mano il pallino del gioco, i padroni di casa però indifesa non sbagliano nulla; da qui ne nasce una partita affrontata egregiamente dalle due squadre, divertente, accesa e tirata seppur con poche occasioni da rete. I dieci minuti finali sono vissuti col massimo del patema, con gli ospiti che alzan il baricentri; e sono proprio loro poco prima del triplice fischio a trovare il gol che stende la Lupa Roma: Scamperti, entrato in corso di ripresa, guadagna la palla dal vertice dell'area lascia partire un sinistro perfetto, disegna una parabola sublime e mette la palla proprio sotto l'incrocio più lontano. È il gran finale che chiude una partita bella da vedere, ma che mette l'amaro in bocca ad una Lupa Roma bella solo a sprazzi e che perde la vetta della classifica:  l'Aversa Normanna la batte, la supera, ringrazia e ora si gode il primato.