Notizie

Sciopero congiunto del 27 luglio: in corso l’incontro tra il Prefetto ed i sindacati

Si sta tenendo in questi minuti il confronto tra le parti in causa e Gabrielli. La priorità resta scongiurare il rischio paralisi, cui la città eterna potrebbe andare incontro, lunedi prossimo



Image titleL’incontro programmato per oggi pomeriggio tra il Prefetto di Roma ed i sindacati è in pieno svolgimento. Sul tavolo c’è lo sciopero congiunto che è stato indetto per il prossimo lunedi, 27 luglio. E’ un incontro particolarmente atteso, visto lo stato di grave indigenza in cui il trasporto pubblico della Capitale versa ormai da diverse settimane, aggravato dall’eventualità di questa prossima agitazione, che pur avendo modalità differenti – 24 ore per Atac e 4 ore  per Roma Tpl – fa correre il rischio concreto di una paralisi all’intera città. Questo confronto Prefetto/sindacati è il naturale prosieguo dell’appello con cui l’Autorità garante per i servizi pubblici essenziali è intervenuta, chiedendo una sospensione immediata dello sciopero. A Gabrielli dunque spetta il delicato compito della mediazione tra le parti e cercare, nella migliore delle ipotesi, di rinviare lo sciopero oppure, in estrema battuta, precettare gli aderenti, come auspicato dall’Authority. Intanto la situazione dei trasporti romani non migliora: in giornata, la linea A della metropolitana ha accumulato consistenti ritardi, così come la linea B e la Termini-Giardinetti, che risulta fortemente rallentata. Per quanto concerne la Ferrovia Roma-Viterbo, le corse extraurbane sono soppresse e sostituite da autobus, mentre per la Roma-Lido invece, la frequenza dei treni rimane ferma a circa trenta minuti per corsa: Atac ha comunicato l’istituzione di servizio bus-navetta a supporto della tratta Porta San Paolo-Lido Centro, con fermate previste ad Acilia e Ostia Antica.