Notizie
Categorie: Calcio a 5 - C/5 Nazionali

Sconfitta amara e immeritata: Lazio ko 2-0 con la Luparense

I biancocelesti, nella seconda di ritorno, vengono battuti per 2-0 dalle reti di Caverzan e Moura



LAZIO-LUPARENSE 0-2

LAZIO Patrizi, Scalambretti, Gioia, Sachet, Cittadini, Fortini, Pacheco, Chilelli, Nardacchione, Schirone, Escosteguy, Juninho ALLENATORE Mannino

LUPARENSE Miarelli, Rei Moura, Leitao, Mariotto, Caverzan, Baron, Narhmi, Honorio, Guedes, Giasson, Taborda, Morassi ALLENATORE Fuentes 

MARCATORI 10'32'' pt Caverzan, 17'13'' st Moura 

ARBITRI Sabatini di Bologna, Di Gregorio di Enna CRONO Colombi di Tivoli 

NOTE Espulsi Cittadini (LA) per somma di ammonizioni Ammoniti Escosteguy , Cittadini, Leitao


Nardacchione (Lazio - foto Rufini/S.S. Lazio C5)Nella seconda giornata del girone di ritorno, i biancocelesti vengono sconfitti dai veneti che si dimostrano cinici nei momenti decisivi dell'incontro. Alla squadra di Mannino non basta una grande prestazione collettiva, il gol non arriva e il ko fa sì che i biancocelesti vengano raggiunti in classifica proprio dai Lupi.


Primo tempo Dopo soli dieci secondi di partita la Lazio si rende subito pericolosa con Gioia, ma Miarelli è attento e neutralizza. Sono i padroni di casa a fare la partita, ma la prima grande chance ce l'hanno i Lupi: disimpegno troppo leggero di Pacheco, assist di Honorio e Moura a porta vuota colpisce il palo. Ancora una buona occasione per gli ospiti con una punizione di Caverzan che trova Moura, ma Escosteguy salva sulla linea di porta. Dall'altra parte Lazio vicina al gol: taglio di Chilelli per Escosteguy e salvataggio di Miarelli. La gara resta equilibrata, ma la Luparense è più cinica: prima Taborda scheggia il palo complice una deviazione di Patrizi, poi al decimo passa in vantaggio con Caverzan. Nel mezzo, però, la Lazio sciupa due grandi occasioni, prima con Juninho che spreca un tre contro due, poi ancora con il brasiliano che non chiude sul secondo palo una super giocata di Nardacchione a causa del recupero difensivo di Leitao. 


Secondo tempo La Lazio riparte a testa bassa e dopo neanche un minuto sfiora il gol del pareggio con Nardacchione: Foto Rufini/S.S. Lazio C5. il 10 calcia a botta sicura, ma Giasson salva Miarelli. I biancocelesti vogliono a tutti costi il gol del pari e attuano un forcing incredibile, mettendo alle corde i Lupi. Pacheco scheggia il palo, Sachet sfiora il gol e anche Nardacchione va nuovamente vicino ad un pareggio che però non vuole saperne di arrivare. Sulla strada della Lazio ci si mettono anche gli arbitri, stavolta dobbiamo sottolinearlo, con qualche decisione che lascia davvero perplessi. A 4' dalla fine, con la Luparense alle corde e con Miarelli costretto a ripetuti interventi, Cittadini viene ammonito per la seconda volta nell'incontro e in inferiorità numerica arriva il gol di Moura ma su tiro libero generosamente concesso. Nel finale la Lazio prova anche il portiere di movimento, ma ormai la partita ha preso una chiara direzione. Finisce 0-2 per gli ospiti, una sconfitta immeritata se mai ce n'è stata una.