Notizie

Scrutini terminati: Fondi ha il suo sindaco, Ceccano va al ballottaggio

A De Meo va l'incarico di primo cittadino della cittadina sudpontina, mentre a Ceccano Roberto Caligiore non riesce ad imporsi del tutto: dovrà rigiocarsela contro Compagnoni.



Una piazza di Ceccano, comune in cui bisognerà andare al ballottaggioSi sono chiusi anche gli ultimi due scrutini che mancavano all’appello: Fondi ha finalmente il suo primo cittadino, dopo un lungo e reiterato testa a testa tra i contendenti. I risultati definitivi sono così ripartiti: hanno votato 23358 aventi diritto su 32277 totali ed ad aere la meglio è Salvatore de Meo, con la sua coalizione costituita da Forza Italia ed una serie di liste civiche consociate. Un 69,3% a dir poco schiacciante, al punto tale che Mario Fiorillo del Partito democratico si ferma al 14,2% dei voti, mentre Appio Antonelli del Movimento Cinquestelle raggranella solo il 5,8%. Spostandoci invece nel comprensorio ciociaro, va diversamente in quel di Ceccano, dove la conta è stata decisamente più elaborata: hanno votato 15139 su 19779, pari al 76,5% ed alla fine si è imposto Roberto Caligiore con un 33,24% pari a 4901 preferenze, rispetto al 17,7% di Luigi Compagnoni con la sua coalizione di liste civiche e varie forze democratiche. Al  14,1% ed al 12,4% restano rispettivamente Giovanni Querqui e Filippo Misserville mentre i restanti sfidanti non sforano quota 10%. A Caligiore dunque non sono bastati i voti raggranellati e quindi si dovrà tornare alle urne per il ballottaggio, così come accaduto per il Comune di Colleferro, nella provincia di Roma.