Notizie

Scuole e università diventano cinema all'aperto

Fino al 6 settembre gli istituti e La Sapienza apriranno le porte alle pellicole italiane e internazionali con una nuova rassegna organizzata dall’assessorato alla Scuola in collaborazione con il network “Arene di Roma”



L'"Arena Mamiani" dove ieri è stata inaugurata la rassegnaCon la proiezione di “Song’e’Napule” dei Manetti Bros, ieri sera nel cortile esterno del Liceo Mamiani, si è aperta la rassegna estiva di cinema nelle scuole. Fino al 6 settembre gli istituti e l’università de La Sapienza apriranno le porte al cinema italiano e internazionale con una nuova rassegna organizzata dall’assessorato alla Scuola di Roma Capitale in collaborazione con il network “Arene di Roma”. Tante proiezioni all’aperto in quattro istituti e atenei capitolini, distribuiti tra centro e in periferia, con un cartellone attento al cinema indipendente, alle opere prime e ai temi legati ai giovani e alla formazione.

Il programma della prima stagione è stato presentato ieri sera al liceo Mamiani dall’assessore alla Scuola e ai rapporti con le Università Paolo Masini e dalla presidente del I Municipio Sabrina Alfonsi, poco prima della proiezione di “Song’e’Napule”, pellicola scelta dagli alunni della scuola di Prati tra una rosa di 50 film che ha aperto la stagione 2015.

“Con l’appuntamento del Mamiani inauguriamo una stagione di cinema all’aperto molto particolare - ha detto Masini - quello delle arene nelle scuole è un progetto che pensa fortemente alla vocazione di questa città e rappresenta la nostra idea di scuole aperte e condivise. Con la collaborazione dei dirigenti e delle comunità scolastiche e universitarie trasformeremo per tutta l’estate i luoghi della formazione in spazi aperti e da vivere: scuole e università diventeranno punti di riferimento per la vita serale, in centro come in periferia".

La programmazione, oltre a proporre i migliori film dell'ultima stagione cinematografica, avrà il suo punto di forza negli incontri in programma con registi e attori. Proprio nello storico liceo di Prati il primo appuntamento è fissato per domenica 28 giugno con Michele Picchi, che presenterà il suo film di esordio alla regia, "Diario di un maniaco per bene".

Si prosegue poi ,venerdì 3 luglio con il regista Tommaso Agnese, autore della pellicola "Mi chiamo Maya". Domenica 5 luglio sarà invece il giovanissimo Ciro De Caro a parlare del suo "Spaghetti Story", rivelazione della scorsa stagione cinematografica. Mercoledì 8 luglio il protagonista della serata sarà invece il regista Marco Simon Puccioni che in "Come il Vento" ha diretto una straordinaria Valeria Golino nella pellicola che narra la drammatiche storia di una delle prime donne a dirigere un carcere in Italia. Domenica 18 luglio ad incontrare gli studenti e il pubblico dell'Arena Mamiani sarò Fabio Gagliardi, tra gli interpreti del suggestivo "Ore 18 in punto", film autoprodotto da regista e attori che ha conquistato le giurie di numerosi premi anche Oltreoceano. Domenica 19 luglio sarà invece la volta di un altro giovane regista, Nicola Campiotti autore di "Sarà un Paese".

Un’attenzione tutta particolare, visto anche il luogo delle proiezioni, è stata data alle tematiche giovanili attraverso pellicole, provenienti da tuto il mondo, che ne raccontano i risvolti e le implicazioni. Questi film saranno proiettati in lingua originale, con sottotitoli in italiano. Si partirà nel mese di luglio con due lungometraggi provenienti dal Sud America: il venezuelano "Pelo Malo" e il colombiano "Mateo". Si proseguirà poi con la Serbia, con il film "Figlio di Nessuno". 

Anche il mondo della scuola avrà il suo focus grazie a film italiani e stranieri che, proiettati un giorno a settimana, ne descriveranno criticità, pregi e rapporti tra le giovani generazioni e lo studio.

Le scuole coinvolte, oltre al Mamiani, sono l’Istituto Comprensivo “via Cornelia 73” a Boccea, dove le proiezioni prenderanno avvio il prossimo 13 luglio e termineranno il 6 settembre, e la Scuola elementare “L.Franchetti”, in piazza Gian Lorenzo Bernini a San Saba, aperta dal 13 luglio al 31 agosto.

Oltre agli istituti romani, ad aprire i propri spazi al cinema è la facoltà di ingegneria dell’università de La Sapienza, con le proiezioni nel chiostro di San Pietro in Vincoli.

Il costo del biglietto è accessibile a tutti: 4 euro per gli studenti romani e i loro famigliari e 5 euro per tutti gli altri spettatori. Il programma completo si può consultare sulle pagine del sito ufficiale www.comune.roma.it e su www.arenediroma.com.