Notizie

Segna sempre Sadiq: Roma ai quarti, Atalanta eliminata

I giallorossi superano gli ottavi grazie alla doppietta del centravanti nigeriano. Nel prossimo turno De Rossi se la vedrà con l'Inter



ROMA – ATALANTA 2-0

MARCATORI 6'pt e 40'st Sadiq

ROMA Crisanto 6, De Santis 6.5, Anocic6, Grossi 6.5 (38'st Tofanari sv), Marchizza 6, Vasco 6, Bordin 6.5,Ndoj 5.5, Ponce 5.5 (17'st Tumminello 6), D'Urso 6.5, Sadiq 7.5(46'st Machin sv) PANCHINA Romagnoli, Omic, Pellegrini, Kastrati,D'Alena, Spinozzi, Di Nolfo, Franchi, Greco ALLENATORE De Rossi

ATALANTA Turrin 5.5, Gatti 5.5 (1'stLunetta 6), Zambataro 6.5, Ranieri 6, Kresic, Boffelli 5, Mora 6, LaVigna 7, Mazzocchi 6 (35'st Tomas sv), Tulissi 6, Castellano 5.5(13'st Baldrighi 6) PANCHINA Mazzini, Marchetti, Migliorelli,Gasperoni, Susnjuara, Di Rocco, Parigi ALLENATORE Bonacina

ARBITRO D'Apice di Arezzo 5.5ASSISTENTI Mansi di Nocera Inferiore e Costantini di Pescara
NOTE Espulsi Ndoj (R) al 26'st perdoppia ammonizioni, Lavigna (A) al 28'st per proteste e Boffelli (A)al 41'st per condotta irregolare Ammoniti Tulissi, Ndoj, Ranieri Angoli 1-5 Rec. 5'st

Sadiq Umar, doppietta ©Laura Del GobboSuccesso da grande squadra per la Roma di Alberto De Rossi che a Trigoria domina, soffre a tratti ma si qualifica meritatamente ai quarti di finale (grazie a Sadiq) dove incontrerà l'Inter, vittoriosa contro il Cesena. Passano solo sei minuti e i padroni di casa sono già in vantaggio: lancio in profondità di Vasco, Kresic prolunga all'indietro, la palla sembra buona per Turrin ma è straordinario l'allungo di Sadiq che tocca las fera di punta all'ultimo momento e anticipa il portiere ospite gonfiando la rete. Dopo il vantaggio la partita si addormenta: l'Atalanta prova ad accelerare ma i giallorossi si difendono senza problemi senza però riuscire a ripartire in maniera pericolosa. Bisogna aspettare il 33' per assistere ad un'altra azione da gol: cross dalla destra di De Santis e colpo di testa di Ponce che anticipa Turrin ma il pallone sfiora di un nulla il palo più vicino. La Roma riparte subito forte al rientro dagli spogliatoi e al 3' sfiora subito il vantaggio: De Santis guadagna il fondo e mette dentro per D'Urso che di testa sfiora l'incrocio. È due minuti più tardi che però i giallorossi creano l'occasione più clamorosa per raddoppiare: tiro di prima dal limite di Bordin che colpisce il pallone in maniera perfetta, tiro potente diretto all'angolino basso ma è straordinario il riflesso di Turrin che si tuffa sulla sua destra. Gol sfiorato e quasi gol subito: break dell'Atalanta e spettacolare sinistro al volo di Zambataro che dalla distanza non trova il bersaglio grosso per questione di centimetri. Altro tentativo dei bergamaschi al 22' con la girata di Mazzocchi che impegna Crisanto con un intervento a due tempi. Dopo due minuti la Roma si riporta in avanti e va vicinissma al raddoppio: grande spunto di Ndoj sulla destra e appoggio a rimorchio per Vasco che tira di prima intenzione, conclusione deviata e pallone clamorosamente sul palo. Tra il 26' e il 28' poi è l'arbitro ad essere protagonista: prime espelle severamente Ndoj dopo il secondo giallo, poi manda negli spogliatoi La Vigna in venti secondi che prima fa fallo su Sadiq, poi protesta nei confronti dello stesso direttore di gara. L'Atalanta ci prova ma a cinque minuti dalla fine arriva il sospiro di sollievo: lancio al bacio di Crisanto, Sadiq si beve Kresic, entra in area, il portiere non esce e di piatto sigla il più semplice dei gol. Nel finale l'Atalanta rimane addirittura in nove: calcione di Boffelli a Sadiq lanciato in porta, il nigeriano va a terra, l'arbitro tira fuori il rosso ma a rimetterci è lo stesso difensore bergamasco che lascia il campo in barrella. Emblema del match: la Roma continua a correre in Coppa, l'Atalanta invece saluta la competizione.