Notizie
Categorie: Nazionali - Under 15 - under 17

Selvaggio, Ghirotto e la Roma: il lunedì agrodolce del Latina

Il pareggio dei Giovanissimi, la sconfitta per 0-1 degli Allievi: ecco l'analisi delle due prestazioni nerazzurre contro la Roma e le parole del tecnico dei '98.



Image titleQuando ti svegli la mattina, c'è quel senso di vuoto totale che dura una decina di secondi, dopo di che cominci a passare in rassegna a tutto ciò che ti è successo il giorno prima. Sarà accaduto anche a Pino Selvaggio e Marco Ghirotto, allenatori rispettivamente di Allievi e Giovanissimi del Latina. "Ho perso a con la Roma 1-0", avrà pensato il primo. "Ho pareggiato a Trigoria 0-0", avrà gongolato il secondo. Le cose saranno andate più o meno così ma l'unica cosa certa è che il fattore comune nella mente di entrambi è stata la Roma. Il doppio match contro i giallorossi ha visto alla fine le squadre nerazzurre tornarsene a casa a testa alta nonostante nessuna delle due sia riuscita nell'impresa di trovare i tre punti. Pino Selvaggio ©Foto FacebookMa in sostanza va bene pure così, come anche confermato dal tecnico degli Allievi, Pino Selvaggio: “Cosa prendo di buono dalla sconfitta con la Roma? Moltecose; abbiamo dimostrato di non temere una squadra fortissima come quellagiallorossa. Tatticamente siamo stati perfetti fino al gol e siamo stati punitida un errore di valutazione: abbiamo fatto rimbalzare il pallone davanti allanostra area e, con la sua fisicità e la sua freschezza, Tumminello è riuscito adinserirsi in area con troppa facilità servendo la palla a Scamacca” – continuail tecnico nerazzurro – “Solo dopo il gol abbiamo avuto un attimo disbandamento e  ciò nonostante siamoriusciti a creare una grande occasione da rete con Pisano. Anche nel primotempo in due circostanze siamo andati vicini alla via del gol concedendo pochissimo alla Roma rimanendo sempre concentrati”. Il misternerazzurro poi conclude con un pensiero per i suoi ragazzi: “A fine partita eranoabbattuti, non volevano perderla ma posso dirgli pubblicamente che hanno fattouna bellissima figura e devono essere soddisfatti della loro prestazione;adesso però, dopo la pausa, dobbiamo concretizzare quanto di buono stiamofacendo e cominciare a portare a casa qualche punto in più”. Marco Ghirotto ©uslatina.itStessa soddisfazione, se non superiore, è quella di Marco Ghirotto che ha strappato un gran pareggio a Trigoria. La Roma di Muzzi non si è mostrata sicuramente nella sua forma migliore, ma questo anche per merito dei Giovanissimi del Latina che si sono piazzati sul manto verde del "Di Bartolomei" in maniera tatticamente perfetta. Occhi fissi sulle maglie giallorosse, gambe reattive ma anche dita pronte ad incrociarsi quando i funamboli giallorossi D'Orazio e De Angelis riuscivano ad eludere le marcature nerazzurre. A Trigoria c'è stato di tutto: spettacolo, noia, fortuna, sfortuna. La Roma ci ha provato ma in maniera troppo confusionaria, il Latina ha mantenuto la concentrazione per tutti i settanta minuti e alla fine è riuscita a portare a casa un pareggio prezioso e meritato. Una prestazione che può far dormire sonni tranquilli a Marco Ghirotto; il risveglio poi sarà sempre quello: assaporare quel vuoto iniziale, realizzare dopo una decina di secondi che hai bloccato la Roma a Trigoria e poi alzarti con il sorriso sulle labbra pensando che a volte anche un pareggio può soddisfarti. Come se fosse unavittoria.