Notizie
Categorie: Dilettanti - Eccellenza

Semprevisa, questa vale doppio: tre schiaffi al Minturno

Bella prestazione dell'undici di Scorsini che va a segno con Reali su rigore e nella ripresa con Cristiani e Cacciotti



31a Giornata
3 - 0

MARCATORI 41’ rig. Reali, 83’ Cristiani, 93’ Cacciotti

SEMPREVISA Cerreti 6,5, Boselli 6,5, Saccucci 6,5, Nardi 7, Pessia 7, Indelicato 6,5, Romano 6 (76’ Cristiani 6,5), Molle 7, Reali 7 (89’ Cacciotti 6,5), Coluzzi 7, Salvagni 6 (67’ Baronci 6,5) PANCHINA Secondeli, Corvo, Conti, Pittaro ALLENATORE Scorsini 7 

CITTA' DI MINTURNOMARINA Cenerelli D. 5 (40’ Franco 6,5), Petrillo 5,5 Iannetti 5 (73’ Martino 5,5), Neri 5, De Paola 5, Uva 5, Conte 5, Signore 5 (46’ Papa 5), Cenerelli S. 5, Merola 5, Cipriani 5,5 PANCHINA Fusciello, Sicalica, Vitiello, Pirolozzi ALLENATORE Pernice 5 

ARBITRO Perri di Roma 1, 7

ASSISTENTI Martelluzzi e De Vellis di Frosinone 

NOTE Ammoniti Saccucci    

Sorride la SemprevisaVenuta a capo di un’ostica gara solo al tramonto del primo tempo e dati gli altri risultati di giornata, la Semprevisa scavalca di tre il Minturno e vede crescere le sue chance di salvezza diretta in bagarre con Artena, Morolo ed Empolitana. Tutto può ancora succedere quando mancano solo tre giornate alla fine del calendario, ma così giocando i biancoverdi possono cullare buone speranze. Quanto agli ospiti, al “Galeotti” si sono rivelati poca cosa seppur sono crollati in dieci uomini a partire dal 40’. Proprio quello il minuto chiave del match. Quando Cenerelli in uscita disperata ha travolto Reali - seguiva salvataggio sulla linea - e lo stesso centravanti ha poi incrociato il destro vincente dagli undici metri, la partita s’è messa in discesa per i locali. Fin lì un colpo di testa e un sinistro larghi di Salvagni (al 4’ e al 36,’) da sommare a un tiro dalla distanza terminato alto di Molle (al 7’) erano stato poco per puntare al bottino pieno. La ripresa è stata più gradevole date le occasioni costruite da una Semprevisa più sicura di sé ma assai sciupona sotto porta. Perché dopo un brivido con parata in due tempi di Cerreti al 50’ su Neri, nel giro di dieci minuti Coluzzi (61’) e Baronci (74’) si divoravano occasioni limpidissime calciando sul portiere in uscita, mentre Indelicato in mezzo sfiorava il palo dopo sterzata e destro dal limite. Anche Reali poteva trovare il raddoppio se Franco non gli si fosse catapultato sui piedi in uscita bassa. C’è quindi voluto un colpo di testa ravvicinato di Pessia ancora una volta a esaltare il riflesso del portiere, comunque impotente sul tap-in da un metro del neoentrato Cristiani: 2 a 0 e gara chiusa. Dopo che Cerreti negava di piede la gioia a Petrillo (88’) e Coluzzi sfiorava il palo (89’), l’ingresso dell’altra punta Cacciotti serviva a far registrare un suo tiro su Marte a un passo dalla linea di porta al 90’ e un gol in contropiede tre minuti dopo con destro potente all’angolo. Applausi e sipario.