Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Senesi matador! L'Arzachena s'inchina al Cynthia

La compagine laziale torna vincitrice dalla trasferta in terra sarda



Image titleTerza trasferta stagionale in Sardegna per il Cynthia di mister Rughetti che, dopo il pari di Nuoro e la contestata sconfitta di Olbia, cerca il primo colpo in terra isolana. Diverse le assenze per i castellani costretti a recarsi ad Arzachena con soli sedici elementi, di cui la meta' giovani in eta' di lega. A giocare al fianco del classe '83 Hasa, e' cosi' il '97 Yury Senesi, alla prima da titolare con la maglia della squadra in cui ha fatto tutta la trafila delle giovanili. Diversi gli assenti anche per il tecnico Giorico, privo tra gli altri dell'esperto centravanti Piotr Branicki. Dopo i primi minuti di studio, al 10', arriva subito l'episodio che potrebbe cambiare il corso dell'incontro con Ruzittu che atterra l'ex di turno Hasa provocando il calcio di rigore e vedendosi infliggere dal direttore di gara il cartellino rosso. Sul dischetto, data l'assenza dello squalificato Delgado (sempre a segno negli ultimi tre rigori concessi), si presenta Peressini ma il giovane Raso entra prodigiosamente in partita neutralizzando il tentativo dell'ex Latina. Tuttavia, lo stesso portiere biancoverde, poco dopo, convinto che il gioco fosse fermo, regala con le mani il pallone a Senesi che non ci pensa due volte a depositarlo alle sue spalle siglando il vantaggio e trovando anche il secondo sigillo stagionale dopo quello contro l'Anziolavinio. La prima frazione prosegue sotto il dominio dei laziali che avrebbero diverse occasioni per raddoppiare. Al 24' Martena, col destro, colpisce il palo alla sinistra di Raso poi, su un cross dello stesso esterno ospite, Busatto rischia l'autorete. Nella parte conclusiva del primo tempo, ci prova anche Carta su punizione ma l'estremo difensore avversario stavolta e' attento e respinge. Nella ripresa, cominciata con la sostituzione obbligata di capitan Errico per un problema muscolare, il Cynthia gestisce il vantaggio e la superiorita' numerica cercando di difendersi e di sfruttare gli spazi lasciati dai padroni di casa. Per i sardi, a rendersi pericoloso, e' invece soprattutto Manzini che ci prova due volte impegnando prima Scarsella alla respinta in angolo e sfiorando poi di poco la traversa. Il risultato pero' non cambia e i genzanesi possono cosi' festeggiare la sesta vittoria stagionale, la seconda di fila dopo gli importantissimi tre punti ottenuti nello scontro diretto col Palestrina. Un cammino verso la salvezza sicuramente difficile ma sempre piu' alla portata dei ragazzi di Rughetti, in grande ripresa gia' dalla fine del girone d'andata ma, a detta del suo allenatore, ancora con grandi margini di miglioramento.

Per il tabellino e le cronache di tutte le gare del Girone "G" di Serie D non perdetevi il nostro free press on line in tarda serata