Notizie

Separazione netta: vincono tutte le grandi

Nessun passo falso da parte delle prime in classifica. Vincono e convingono Polisportiva Carso e Vigor Perconti



Non assistiamo a risultati sorprendenti in questa settima giornata: solo conferme della forza di alcune e dello sbilanciamento complessivo del girone, sempre più evidente. 


Lodigiani (Foto©DelGobbo)Un po’ di numeri Ahimè, assolutamente impietosi, quasi un pugno in un occhio. Si perdoni l’approssimazione forse troppo schietta e maliziosa, ma osservando le statistiche si nota una certa analogia simmetrica nei numeri: i goal all’attivo delle prime cinque sono quasi congruenti a quelli subiti dalle squadre nella seconda parte di classifica, così come quelli fatti dalle ultime sono similari, per quantitativo, a quelli sofferti dalle prime. E allora, se questo è quel che passa il convento, concentriamoci sui due rispettivi “subcampionati”. Il Frosinone continua a dimostrarsi miglior squadra-bomber con le sue 37 reti (cinque in più rispetto alla Lodigiani) mentre la Lazio di Girini, si conferma miglior difesa con soli tre goal al passivo, non subendone, peraltro,  da cinque giornate di fila. Nella fascia bassa brilla invece l’Atletico 2000 a pari merito, per marcature concretizzate, con il Futbolclub (9 in totale), ma superiore per solidità (16 sofferte: 6 in meno dunque rispetto agli orange, ma una in più rispetto al Cinecittà Bettini). 


Quel territorio di nessuno Si confermano le grandi, come già accennato. S’impongono con numeri importanti il Urbetevere vittoriosaFrosinone sul Futbolclub (1-7), la Lodigiani sul Città di Ciampino (5-1); con più pulizia nel risultato, la Lazio sull’Anzio (0-6) e l’Urbetevere sul Cinecittà Bettini (0-5). Arrancando, con qualche sforzo in più, ma centrando comunque un risultato obbligatorio ai fini della classifica, prevale la Tor Tre Teste con l’Atletico 2000 per 3-2. Qual’è il territorio di nessuno? Il centro esatto, quello occupato ad esempio dalla Polisportiva Carso, alle spalle dell’Urbetevere. Proveniente da tre vittorie consecutive (l’ultima per 0-3 con l’Albalonga), la formazione di Del Prete non attende altro che un passo falso di chi la precede per uscire dalla “frontiera” ed entrare nella corsa in alto. Prova ad abbandonare la zona bassa anche la Vigor Perconti, autrice, finalmente, di una bella vittoria tonda e abbondante: un 4-0 imposto all’Aprilia. Tre punti, che consentono alla squadra di Bellinati di accorciare le distanze da un Città di Ciampino uscito sconfitto dal confronto con la Lodigiani.