Notizie
Categorie:

Serie A, ancora una sconfitta per la Res Roma: a Bari è 1-0

Cleland piega le giallorosse alla mezz'ora. Gemellaggio tra le due formazioni ad inizio gara



MARCATRICI Cleland31’ 

PINKBARI Di Bari, De Palo, Moore, Anaclerio, Trotta, Spelic, Pinto (46' Ceci),Vitanza, Akarrazze, Conte, Cleland PANCHINA La Forgia, Novellino, Paolillo,Miranda, Libutti, Rogazione ALLENATORE Cardone 

RES ROMA Pipitone, Biasotto(72' Palombi), Cunsolo, Fracassi, Villani, Morra (59' Pittaccio), Greggi,Simonetti, Nainggolan (74' Nicosia), Ciccotti, Pirone PANCHINA Caporro,Ceccarelli, Nicosia, Palombi, Loddo ALLENATORE Melillo 

NOTE Gemellaggiotra le due società ad inizio gara; circa 500 persone presenti sugli spalti Ammonite Pinto, Morra, Nainggolan  


Pink Bari (foto Ricciolo)Continua il periodo “no” dellaRes Roma, che perde 1 a 0 sul campo della Pink Bari e subisce la quintasconfitta stagionale, terza nelle ultime quattro gare di campionato. Mister Melillo deve rinunciare anche a Colini e Gambarotta, oltrealle infortunate di lungo corso Nagni, Marzi e Coluccini, e opta per il modulo4-3-1-2 con Pipitone tra i pali, Biasotto, Cunsolo, Morra e Fracassi in difesa,Villani, Ciccotti e Greggi a centrocampo, con Simonetti alle spalle delle punteNainggolan e Pirone. Le giallorosse partono bene e vanno vicine al golin due occasioni con Pirone: al quinto minuto lancio di Ciccotti e conclusionedi poco alta del bomber giallorosso; all’ottavo l’assist è di Nainggolan ma DiBari si oppone alla conclusione della numero undici capitolina. La Pink Bariprende campo con il passare dei minuti, ci prova in un paio di occasioni dalladistanza con Clealand e Spelic, e poi passa in vantaggio alla mezz’ora conClealand, lesta a ribattere in rete dopo una traversa colpita da Conte. La ResRoma prova a pareggiare i conti ma la conclusione di Simonetti termina di pocoalta, mentre un bello spunto di Pirone trova pronta Di Bari a respingere in corner.La ripresa inizia con le padrone di casa che nel primo quarto d’ora mettonoqualche brivido alla retroguardia romana senza alcun esito. Mister Melillocorre ai ripari e manda in campo Pittaccio, Palombi e Nicosia, al posto diMorra, Nainggolan e Biasotto, e la gara cambia faccia: la Res Roma chiude laPink Bari nella propria metà campo, e va vicina al pari con un paio diconclusioni di Simonetti e Pirone. Alla mezz’ora la grande occasione: Pirones’invola sulla fascia, entra in area di rigore e viene atterrata da Trotta;l’arbitro concede il penalty che batte la stessa Pirone, ma l’estremo difensorebiancorosso Di Bari respinge in due tempi, lasciando il risultato invariato.Ilforcing finale delle ospiti non produce gli effetti sperati: la Res attacca, laPink si difende e al triplice fischio festeggiano le padrone di casa, chesalgono in classifica a quota 11 punti, lasciando a quota 21 le capitoline.