Notizie
Categorie: Altri sport

Serie A Enel, Terracina e Catania volano alle finali ma quanta fatica

Nel femminile testa a testa tra Res Roma e Catanzaro, in Serie B esordio col botto per l'Adip Napoli che si giocherà la leadership con la squadra Centro Storico di Terracina



Terzo e ultimo atto per il girone BTerracina e Catania staccano il biglietto per le finali con due turni d’anticipo ma Catanzaro e Canalicchio hanno venduto cara la pelle fino all’ultimo istante rendendo ancora più incandescente l’inizio della tappa di Montalto di Castro. Il terzo e ultimo atto del girone B della Serie A Enel si è aperto all’insegna del sottile equilibrio regalando al pubblico della Betclic Beach Arena quattro sfide da batticuore. Dietro le due corazzate è lotta furiosa per sei squadre che si giocano gli altri due posti disponibili per Villafranca e  Pasta Reggia Hermes Casagiove che hanno superato in extremis la Panarea Catanzaro e la Catanese. Il Terracina ha rischiato non poco dopo essere andato in vantaggio di due lunghezze grazie al terzo gol in altrettante gare di Palmacci e al quinto centro di Andrezinho. Tra la fine della seconda frazione e l’inizio del terzo tempo Catanzaro ha reagito d’impeto rimontando con Errigo e Henrique. E’ stato Corosiniti a mettere il timbro alla gara segnando il suo terzo gol sempre nell’ultima frazione. Tre punti preziosi per i pontini che passano alle finali ma se Catanzaro gioca le prossime due partite con questa intensità può dire ancora la sua. Stessa sorte per il Catania che ha disputato una partita fotocopia di quella terracinese. Dopo il gol di Fred, tornato in campo dopo un lungo infortunio, il Canalicchio ha trovato due gol tra primo e secondo tempo con Maci e Condorelli che hanno scosso lo spartito della sfida. Il Catania ha reagito da grande squadra mantenendo la lucidità e grazie al gioco e ai colpi dei singoli ha risalito la china riportandosi sopra a fine seconda frazione. Fondamentali i gol di Rodrigo e Zurlo. In questa gara hanno segnato praticamente tutti i bomber delle rispettive squadre, Rodrigo e Zurlo hanno toccato quota otto e sei gol, Condorelli e Maci sono saliti a cinque centri in campionato. Il Villafranca in rimonta ha riaperto i giochi qualificazione risucchiando indietro l’Ecosistem Panarea Catanzaro battuta quest’oggi dai peloritani. Ai calabresi non è bastata una tripletta di Bafode (salito a quota 9 centri in campionato). Quando sembrava finita il Villafranca dal 7’ del secondo tempo al 10’ della terza frazione ha piazzato quattro colpi con Bidinotti, Spacca, Polastri e Germanò. Importante il successo dell’Hermes Casagiove nello scontro diretto con la Catanese che ormai è quasi fuori dai giochi qualificazione. La gara è stata combattuta con continui colpi di scena. I campani hanno sempre condotto la partita, gli etnei a metà incontro si sono rifatti sotto poi l’Hermes ha preso il largo grazie a capitan Corsale che ha infilato la porta avversaria quattro volte (9 gol in tutto il campionato). Domani a partire dalle ore 14.45 un’altra grande giornata che sarà decisiva per tutte e otto le squadre.  

Seconda giornata per il beach soccer femminileFEMMNILE – La 2^ giornata del beach soccer femminile ha decretato l’esclusione delle due squadre di Terracina riducendo la lotta per la finale a Catanzaro e Res Roma (Girone A), Mestre e Magna Graecia (Girone B). Le due gare di oggi hanno avuto una trama completamente differente. La debuttante Catanzaro ha beffato la Lady Terracina proprio allo scadere del tempo grazie al graffio della Sabatino (doppietta per lei). Una partita combattuta fino all’ultimo istante, solo la sorte e un pizzico di grinta in più hanno permesso alle calabresi di potersi giocare la finale domani contro la Res Roma. L’altra gara non ha avuto storia, troppo forti le campionesse in carica del Mestre per una pur volenterosa Pro Terracina che le possibilità di qualificazione se l’è giocate nel primo incontro. Il bomber della scorsa edizione Jenny Camilli è rimasta a bocca asciutta per puro caso. E’ stata la compagna di squadra Vanin a fare la voce grossa mettendo a segno un poker. Domani sfida decisiva delle lagunari contro la Salernitana Magna Graecia.  

Pioggia di gol nella seconda giornata della serie BSERIE B - La 2^ giornata della Serie B ha delineato le gerarchie in vista dell’ultimo turno. Le prime due di ogni raggruppamento acquisiscono il diritto ad iscriversi alla Serie A. Nel girone A l’Adip Napoli ha esordito con un roboante 8-1 ai danni del Chioggiasottomarina escludendo quest’ultima dalla qualificazione. Sugli scudi Campano e Cipoletta autori rispettivamente di un poker e una tripletta. I partenopei si giocheranno la leadership della classifica con la squadra Centro Storico di Terracina domani nell’ultima sfida. La 2^ giornata del girone B ha rimescolato le carte, i pugliesi dell’Acas Bahia Salve hanno riscattato il ko di ieri battendo sul filo di lana la Vis Vomero. Decisiva la rete di Gravallotti a metà terzo tempo. Con questo risultato i giochi sono tutti aperti, la squadra del Vomero è costretta a vincere con i pontini delle Fischiere per rilanciarsi mentre i pugliesi possono solo sperare in un risultato favorevole degli altri per prevalere nell’intricato gioco degli scontri diretti e della classifica avulsa.