Notizie
Categorie:

Serie A: pareggio nel big match di giornata, Res Roma - Tavagnacco finisce 1-1

L'ex Lazio e Lodigiani Pittaccio firma il vantaggio al 1', poi al 90' il pareggio delle ospiti



RES ROMA – GRAPHISTUDIO TAVAGNACCO 1 – 1

MARCATORI Pittaccio 1'pt (R), Lauriola 45'st (T)

RES ROMA Pipitone, Colini, Gambarotta (33st Biasotto), Fracassi, Villani, Morra, Simonetti, Ciccotti, Pittaccio (19st Nainggolan), Nagni (7st Cunsolo), Pirone PANCHINA Caporro, Nicosia, Palombi, Ceccarelli ALLENATORE Melillo

GRAPHISTUDIO TAVAGNACCO Blancuzzi, Bissoli, Peressotti, Martinelli (39st Usenich), Frizza (19st Pochero), Tuttino, Parisi, Sardu (5st Lauriola), Camporese, Zuliani, Brumana PANCHINA Copetti, Nobile, Mantoani ALLENATORE Di Filippo


Francesca PittaccioE’ un pareggio che ha il sapore della beffa quello che la Res Roma ottiene contro il Tavagnacco nel match valido per la settima giornata del campionato nazionale femminile di Serie A: le giallorosse, nonostante le numerose assenze, conducono la gara quasi per novanta minuti e si fanno raggiungere solo nel finale da Lauriola, che allo scadere sigla il gol dell’uno a uno.Mister Melillo deve fare a meno di Coluccini, Marzi e Cunsolo, e manda in campo dal primo minuto Pipitone tra i pali, Colini, Gambarotta, Fracassi e Morra in difesa, Villani, Simonetti e Ciccotti a centrocampo, Pirone, Pittaccio e capitan Nagni in attacco.Sospinta dal proprio pubblico la Res Roma parte con il piede sull’acceleratore e al primo minuto passa in vantaggio con Pittaccio, che sugli sviluppi di un korner battuto da Simonetti batte Blancuzzi e firma il gol dell’uno a zero.Il Tavagnacco prova a reagire e ci prova dalla distanza con Parisi e Sardu, mentre le giallorosse sfiorano il raddoppio con Pirone, la cui conclusione è deviata in angolo da Blancuzzi. Prima del duplice fischio le friulane ci provano ancora con Brumana su calcio piazzato mentre per le capitoline tocca a Simonetti andar vicino al gol.Nella ripresa la musica non cambia e la gara è ricca di emozioni: Pipitone si oppone a Brumana e Camporese, mentre le padrone di casa sfiorano ripetutamente il raddoppio con Pirone e Nainggolan, subentrata a Pittaccio, e poi con Fracassi, che colpisce la traversa con un tiro dalla distanza.Allo scadere la beffa: contropiede di Brumana che s’invola sulla fascia sinistra e confeziona un assist perfetto per Lauriola che sotto porta firma il pari che vale il definitivo 1 a 1.Le dichiarazioni del tecnico capitolino Fabio Melillo, a fine gara: “C'è grande rammarico perché ormai era quasi fatta, e penso che tutto sommato avremmo meritato la vittoria in virtu di  tutto quello che abbiamo fatto, per come abbiamo lottato su ogni palla al cospetto di una grande squadra; avevamo dei problemi ma le ragazze hanno sopperito a qualsiasi avversità dimostrando di essere squadra.”La gara è stata caratterizzata dall’evento “#CISONOANCHIO”, voluto dalla Lnd, in collaborazione con l’associazione D.I.RE., per sensibilizzare l’opinione pubblica contro la violenza sulle donne. Presenti sugli spalti i vertici della LND, tra cui il segretario del dipartimento calcio femminile, Patrizia Cottini, e la presidente dell’associazione DI.R.E., Titti Carrano.