Notizie
Categorie: Altri sport

Serie A1 Femminile: la Libertas San Saba va ancora ko

La Ferrini Cagliari si impone sulle capitoline per 2-0



Betty e Giulia Pacella in azioneAltra domenica deludente per la Libertas San Saba sconfitta in casa dalla Ferrini Cagliari in una partita interpretata male dalle rossoblu romane che dominano per lunga parte nella prima frazione senza riuscire ad essere mai veramente pericolose e sprecando almeno due occasioni da goal quasi fatte , per poi cedere nel secondo tempo ( era successo anche domenica scorsa con l’Amsicora a Cagliari) prendendo due reti in maniera imbarazzante . La squadra spinta da coach Mongiano è partita benissimo mettendo alla corda un bel Ferrini ma nonostante una netta supremazia a centrocampo le romane non riuscivano ad impensierire il portiere cagliaritano Marianna Aramu . Tanta fatica e pochi risultati per le sansabine che non riuscivano , nonostante la pressione , neanche a prendere corti che saranno alla fine del primo tempo 3 a 1 per le sarde sempre pronte a partire in contropiede sulla spinta di Marieta Alacid e la velocità di Valentina Braconi . Il secondo tempo parte male ed al 6’ un corto per le cagliaritane segna la partita : un pallonetto di Marieta Alacid beffa Lavinia Gaudini con la  palla che  centra la traversa e sbatte sulla schiena della giovane portiera rossoblu e si infila in porta . Le romane accusano il colpo e perdono di lucidità . Al 15’ il colpo del KO con una rimessa con push alto della Ivakhnenko  che salta l’intera difesa rossoblu e libera Valentina Braconi sola ai 22 del San Saba . E’ un gioco da ragazzi per l’azzurra saltare la Gaudini in uscita e siglare il 2 a 0 . Le romane attaccano ma senza convinzione e si divorano un altro paio di occasioni strepitose e la partita si chiude con un’altra battuta d’arresto. Molto da fare per il coach Mongiano per recuperare la situazione con una squadra apparsa ancora in ritardo e poco convinta . E domenica , in un turno monco con sole due partite in programma arriva a Roma un’altra grande delusa : le campionesse d’Italia del Catania .