Notizie
Categorie: Altri sport

Serie B, E' subito Lazio! 3-0 al Salento firmato Di Paolo, Coletta, Tata

Parte al meglio la nuova stagione delle aquilotte guidate da Seleman



MARCATORI 28' pt Di Paolo, 30'st Coletta, 42'st'Tata

LAZIO Morelli, Cutillo, Pezzotti, Savini, Vaccari, Monaco, Grassi, Di Paolo (35'st' Tata), Lombardozzi,  Corradino (9'st' Coletta), Celli (32'st' Iannetti) ALLENATORE Seleman

NOTE Espulsa Vaccari (L) per doppia ammonizione


Cristina Coletta, ha firmato il 2-0Parte con il piede giusto la nuova stagione della Lazio, che vince con tre gol di scarto nell'esordio stagionale casalingo contro il Salento Women Soccer. In campo con una formazione rimaneggiata per via di svariati acciacchi fisici e problemi burocratici che saranno risolti in settimana e permetteranno di schierare anche i nuovi acquisti provenienti da fuori dai confini, le padrone di casa collezionano sin dal primo minuto uno stillicidio di clamorose occasioni che la sfortuna ed un pizzico di disattenzione non permettono di capitalizzare. Ci provano più volte, senza trovare la zampata vincente, Corradino, Pezzotti e Di Paolo, finché è proprio l'attaccante in forza al Caira nella passata stagione a raccogliere un assist col contagiri di capitan Savini e a superare l'estremo difensore avversario con un bel pallonetto. Cutillo con un bel tiro della distanza prova a firmare il raddoppio poco dopo, mentre le pugliesi faticano a costruire gioco per via dell'ottima interdizione dei centrocampisti biancocelesti. Da sinistra e da destra, dove Grassi spinge instancabilmente, arrivano palloni su palloni, ma la Lazio, prima con Monaco e poi con Celli, non riesce a mettere in cassaforte l'incontro. La ripresa si apre con l'ingresso di Coletta che prende il posto dell'infortunata Corradino: l'attaccante biancoceleste, dopo essersi vista annullare un gol probabilmente regolare, alla mezz'ora raggiunta da un filtrante di Lombardozzi mette a segno il due a zero con un rasoterra di sinistro. Nonostante l'inferiorità numerica, scaturita da un'inesistente espulsione di Vaccari che si scontra col proprio portiere, la formazione di casa controlla la gara senza correre rischi e sul finale timbra anche il terzo gol, con l'appena entrata Rossella Tata che calcia e su respinta del portiere appoggia in rete poco prima del fischio finale.La Lazio batte dunque una formazione tradizionalmente ostica, che nella passata stagione aveva dato filo da torcere all'andata e al ritorno. Buona la prova delle biancazzurre, tranne qualche disattenzione e un po' di superficialità arrivate ai sedici metri, dove è d'obbligo capitalizzare quanto difesa e centrocampo hanno costruito. 


Soddisfatto a metà mister Seleman: "Oggi era importante prendere i 3 punti e ci siamo riusciti. Voglio sottolineare la Mister Selemanprestazione eccellente delle ragazze fino alla loro area di rigore nel primo tempo, poi i troppi goal sbagliati non mi sono piaciuti affatto e nell'intervallo mi sono molto arrabbiato per questo. Abbiamo rischiato di compromettere una partita stradominata nel primo tempo,ma sono felice perchè chi è sceso in campo è stato all'altezza delle notevoli assenze. Oggi ne mancavano 10 con più della metà di primissimo livello. Voglio ringraziare per questa vittoria i miei collaboratori, dal preparatore atletico a quello dei portieri passando per il mister in seconda, figure che rimangono sempre nell'ombra ma che ogni giorno con passione e sacrificio si mettono a disposizione di questa squadra. È sopratutto grazie a loro se oggi festeggiamo una vittoria." Domenica prossia la Lazio giocherà alle pendici dell'Etna contro le neo-promosse del Catania.