Notizie
Categorie: Altri sport

Serie B, il Città di Frascati surclassa il Colleferro per 30-10

Male, invece, la formazione femminile castellana al suo esordio in Serie A



Capitan PalozziUn grande sorriso e un piccolo dispiacere. E’ iniziata così la stagione ufficiale delle due prime squadre del Città di Frascati: la soddisfazione più bella l’ha regalata la serie B maschile che allo Stadio del rugby di Cocciano ha battuto l’ostico Colleferro per 30-10 in una gara che già contava molto per la classifica viste le novità regolamentari che hanno diviso il gruppo D in due “mini-pool”. "Abbiamo vinto una partita difficile – ha detto capitan Patrizio Palozzi al termine dell’incontro -, il Colleferro è certamente uno degli avversari più tosti del girone di prima fase e ottenere i cinque punti era fondamentale. Si può dire che abbiamo ricominciato da dove avevamo finito e cioè da un gruppo solido, unito, che ha dimostrato di voler lottare, crescere e togliersi ancora altre soddisfazioni. Buono anche l’impatto della nuova coppia tecnica composta da Livio Paladini e Luciano Mazzi. L’anno scorso siamo arrivati nella finale promozione, quest’anno vogliamo migliorarci…". Per il Rugby Città di Frascati ci sarà subito una controprova importante: domenica prossima, infatti, la squadra giallorossa sarà a Napoli per far visita alla Partenope e quella gara rappresenterà già uno spartiacque per le ambizioni dei tuscolani di entrare tra le prime tre (su sei) in classifica e poter giocare la seconda fase “promozione”. La piccola delusione è arrivata dalle donne che erano al loro storico esordio in serie A. Le ragazze di coach Stefano Procaccini, seguite come sempre dalla responsabile Simona Giorgia e al direttore tecnico Alessandro Molinari, sono state sconfitte per 26-5 dall’Aquila nella sfida giocata a Paganica. Per loro domenica prossima ci sarà l’esordio casalingo contro Bologna. Primi passi molto positivi anche per l’Under 14 di coach Giorgio Farina che, divisa in due gruppi, ha giocato e vinto contro Appia (47-12) e Colleferro (37-12). Da segnalare anche i primi concentramenti stagionali di Under 8 e Under 10 che hanno già fatto vedere cose molto interessanti.