Notizie
Categorie: Altri sport

Serie B - L'Eurobasket vince il derby con la Stella Azzurra

Sul parquet dell’Arena Altero Felici la squadra di Bonora ha battuto con un pesante passivo quella di D'Arcangeli



STELLA AZZURRA – GAS & POWER EUROBASKET 51-91  

STELLA AZZURRA Da Campo 15, Radonjic 10, Nikolic L. 8, Ianelli 7, Trapani 5, Antonaci, Nikolic S., Ulaneo, Guariglia, Vitale 2. ALLENATORE D’Arcangeli 

GAS & POWER EUROBASKET Righetti 21, Birindelli 13, Romeo 11, Stanic, Staffieri 10, Dip 8, Tomasello 7, Fanti 5, Casale, Callara 3 ALLENATORE Bonora 

L'Eurobasket esultaSul parquet dell’Arena Altero Felici è andato in scena sabato pomeriggio, alle ore 18, il derby romano tra Stella Azzurra e Gas & Power Eurobasket, valido per l’ottava giornata del campionato nazionale di Serie B. Una partita senza storia e mai in discussione, che ha visto l’Eurobasket trionfare sui ragazzi di Germano D’Arcangeli con uno scarto di ben quaranta punti. Il 51-91 finale rappresenta la logica e naturale conseguenza della prestazione che le due squadre hanno offerto in campo: l’Eurobasket sempre in controllo della gara grazie alla grande esperienza e superiorità tecnica dei singoli, la Stella Azzurra troppo distante dall’intensità di gioco e dalla velocità di esecuzione dei ragazzi di Davide Bonora. Nel primo quarto gli ospiti hanno saputo costruire il +10 attraverso un’ottima percentuale di realizzazione da 3 punti, con Alex Righetti (MVP con 21 punti) in grande spolvero sin dalle prime battute. Gli “stellini” hanno provato a resistere, grazie alla freschezza del giovanissimo Giovanni Ianelli, e ai canestri di Mattia Da Campo. Ma nel secondo quarto nulla hanno potuto davanti all’accelerazione decisiva degli ospiti, intenzionati a chiudere subito la partita per risparmiare qualche energia in vista dell’affascinante sfida casalinga contro Napoli: appena cinque i punti concessi dall’impenetrabile difesa ospite, la cui eccezionale solidità difensiva è stata la vera chiave del +26 con cui si è arrivati all’intervallo. Da qui in poi si è assistito ad un crollo, anche e soprattutto dal punto di vista psicologico, della Stella Azzurra: possessi sprecati, carenza totale di soluzioni offensive e canestri incredibilmente falliti non possono essere derubricati a semplici errori di gioventù. 

Dal canto suo all’Eurobasket va il grande merito di aver reso piacevole la “normale amministrazione”, costruendo Una fase di giocoogni canestro grazie ad un’ottima circolazione di palla in grado di rendere imprevedibili tutte le manovre d’attacco: oltre al solito Righetti, la concretezza di Duilio Birindelli, la velocità in contropiede di Gabriele Romeo e la visione di gioco di Nicolas Stanic sono solo alcune delle armi che hanno consentito di incrementare il bottino fino al +40 finale. Per l’Eurobasket arriva così l’ottava vittoria su altrettante partite: la capolista solitaria del girone C conserva l’imbattibilità stagionale e può guardare con grande ottimismo al big match di sabato prossimo contro Napoli. In casa Stella Azzurra resta un pizzico di delusione per non essere mai stati in partita nel derby tanto atteso e non essere riusciti a regalare una piccola soddisfazione ai propri sostenitori.