Notizie
Categorie: Altri sport

Serie B1, il punto sull'ottava giornata di campionato

Marsala e Arzano fanno il pieno ad Ostia e con l’Isernia mantenendo invariata la distanza di tre punti tra loro



Image titleMarsala e Arzano fanno il pieno ad Ostia e con l’Isernia mantenendo invariata la distanza di tre punti tra loro. Più facile per le lilibetane imporsi ad Ostia, mentre le campane hanno dovuto faticare non poco per incamerare i tre punti in casa con l’Isernia. Il Cutrofiano, dopo cinque vittorie consecutive ed in vantaggio 2-0, cade al quinto set a Maglie e viene scavalcato in terza posizione dal Volleyrò Casal Dè Pazzi, che con 11 punti nelle ultime tre gare, conquista la terza posizione della classifica e sale a quota 17. La Giovolley, alla terza sconfitta esterna consecutiva per 0-3, lascia al Volleyrò il compito di inseguire il duo di testa e rimane in quinta posizione a 14 punti, a - 3 dalla zona che conta, tallonata ad una sola lunghezza dalla coppia composta dal Terracina (al nono punto conquistato su quattro partite), e dall’Acca Montella costretta a tornare in fretta sul mercato per trovare un attaccante di posto quattro in grado di sostituire Adriana Kostadinova che ha rescisso il contratto. Le giallo nere della presidentessa Alba Buccella avanti 2-1 sono state superate al quinto set dal Frascati, (rinforzatasi con l’innesto di Fabiola Ferro che ha interrotto il rapporto col Santa Teresa Messina) che al quarto tie-break, terzo in trasferta e primo vinto, esce per la prima volta dal tunnel della zona rossa e sale con 8 punti al quartultimo posto della classifica. A cinque lunghezze dalla zona verde ed a più sei su quella rossa, figurano le matricole Napoli e Santa Teresa Volley Messina che si sono affrontate nel confronto diretto che ha visto le campane tornare alla vittoria in campo esterno dopo tre sconfitte. Per le siciliane invece si tratta di un passo a ritroso, arrivato al termine della seconda sconfitta interna terza nelle ultime quattro gare. Infine anche nella zona calda, la classifica tende ad allungarsi, con il Proger Volley Friends Roma a 6, l’Isernia a 5 e l’Ostia a 2 punti, ferme al palo che perdono terreno dal Frascati e dal Maglie vittoriose al tie-break.  Ancora una volta il girone < D > è risultato quello col più alto numero di set giocati (28), mentre per la seconda volta consecutiva sono 4 le vittorie interne e 3 quelle esterne.