Notizie
Categorie: Altri sport

Serie C - Valerio Iezzi nuovo coach della Libertas Genzano

"Questa è una piazza ambita ed ho trovato dei ragazzi che si sono dichiarati disposti a collaborare per superare ogni difficoltà e per migliorarsi".



Valerio IezziAria di rinnovamento in casa Genzano. Come per tutte le cose di questa vita terrena vi è un momento in cui c’è un ricambio, evento che accade per una miriade di motivi, logistici, personali, contingenti ed ambientali oppure anche perché è semplicemente giunta l’ora di cambiare aria ed affrontare nuove stimolanti esperienze. A Genzano, nella sede di Via della Selva al termine della stagione 2014/15, il glorioso Team castellano al termine del suo 45° anno di attività si è visto costretto a mutare completamente pelle per il semplice motivo che il ciclo sportivo era fisiologicamente terminato e bisognava necessariamente guardare avanti se si voleva continuare a svolgere attività pallavolistica. Sia il Settore Maschile che quello Femminile erano giunti al capolinea sia dal punto di vista della guida tecnica che da quella del ricambio della rosa e due erano le pressanti alternative: o scendere dal treno in corsa e chiudere le porte, soluzione più semplicistica ma pure più dolorosa ed impopolare, oppure gettare cuore, sentimenti, braccia e polmoni oltre l’ostacolo e ripartire, cercando ovviamente di scalare le ripide ed impervie montagne, irte di difficoltà estreme, che c’erano davanti, scavalcando tutto di un fiato, ogni ostacolo di qualsiasi natura. Con tutto quello che naturalmente ne poteva scaturire e conseguire. Il Presidente ed i pochi Dirigenti rimasti hanno scelto senza indugio quest’ultima soluzione, pur consapevoli di quello che li avrebbe attesi a breve. Parliamo solamente di pochi giorni fa, non di mesi. Rimboccatisi le maniche, tutti questi encomiabili pionieri hanno scelto di affrontare le molteplici e pressanti problematiche tutte insieme, cercando di arrivare a dama di una alla volta. Ed ad oggi, lavorando alacremente, si può dire che molti problemi hanno trovato una soluzione ed altri sono sul punto di avere un esito positivo. Ovviamente sarà poi il tempo a fornire la sentenza, come sempre. Ma questo sarà oggetto di una seguente comunicazione societaria che verrà resa nota a tempo debito ed a operazioni concluse.Nel Settore maschile la cosa più urgente era cercare un Tecnico che sposasse il nuovo progetto, stilato a tavolino e prendesse in mano la Prima Squadra militante in Serie C. Ragazzi che – ricordiamolo – vengono dalle ultime due stagioni più che eccellenti, dove la loro corsa si è fermata solamente nella Semifinale dei Play Off nella stagione 2013/14 e nella Finalissima sempre dei Play Off di pochi giorni fa al Palatiziano. Quindi un patrimonio da salvaguardare ed una macchina da far ripartire con determinazione a fine Agosto, indipendentemente dai cambiamenti che vi dovessero essere nell’organico. Si è allora cercato un Tecnico che potesse corrispondere a certe caratteristiche ed esigenze societarie ed alla fine gli obiettivi si sono puntati su Valerio Iezzi, 40enne allenatore romano. Il mister in questi giorni si è recato nella Sede genzanese e dopo i colloqui di rito con la Dirigenza locale, ha accettato l’incarico. Come si usa di solito, abbiamo chiesto ed ottenuto il suo curriculum sportivo per avere un’ idea del suo percorso pallavolistico:“ Ho iniziato ad allenare le Giovanili al Sempione negli ultimi 3 anni in cui giocavo ancora. Poi sono passato ad allenare al Cus Roma, prima come Primo Allenatore della Prima Divisione, poi per due anni come Secondo della Serie C. L’ anno seguente sono passato alla Lazio, rivestendo il ruolo di 2° Allenatore e preparatore atletico della Serie B1 ed Allenatore dell’Under 14. Poi sono stato 1° Allenatore in Serie C a Monterotondo. Quindi due anni Primo Tecnico in Serie C col Casal De Pazzi, per poi passare 2 anni con le Giovanili sempre con il C.D.P. Dal 2010-2011 quindi due anni alla M.Roma con le Serie C e B2, poi di nuovo con le Giovanili con la Lazio. Dopo un anno sabbatico, la scorsa stagione ho allenato la Serie C del Montello Font. Centocelle” , che – aggiungiamo noi – è venuto a fare un bello scherzetto, vincendo contro ogni aspettativa proprio in casa della Libertas Genzano, al momento in piena corsa per il primato finale del girone. “Dimenticavo, ho collaborato anche con la Federazione con cui sono stato 3 anni nello Staff Tecnico del C.Q.P. anche come Selezionatore ed altrettanti 3 anni in quello del C.Q.R. “. Quindi un curriculum nel volley di tutto rispetto.Da noi raggiunto telefonicamente, il neo- tecnico del Genzano ci ha spiegato i motivi che lo hanno spinto ad accettare l’offerta del club biancazzurro: “Dopo che sono stato contattato, son venuto con entusiasmo all’incontro nella Sede della Libertas e l’intesa è stata in breve trovata. E’ un onore per me poter sedere sulla panchina della compagine genzanese, una Società con tanti anni di attività e con grande blasone nell’intero panorama laziale. Non sono venuto per motivi economici ma perché penso di poter portare la mia esperienza al servizio del Club che è animato da grande voglia di riscattarsi dopo un periodo di difficoltà societarie. Questa è una piazza ambita ed ho trovato dei ragazzi che si sono dichiarati disposti a collaborare per superare ogni difficoltà e per migliorarsi. Insieme a loro ed alla Società cercheremo di formare un connubio giusto, con le motivazioni corrette per raggiungere insieme soddisfazioni e determinati obiettivi”.