Notizie
Categorie: Dilettanti - Serie D

Serie D ai nastri di partenza, ecco tutte le gare di cartello dell'Interregionale

Calcio d’inizio del Campionato fissato per il 7 settembre alle ore 15.00. Trentaquattro giornate tutte da vivere (38 per i gironi A e D) fino al termine della stagione regolare in programma il 10 maggio



L'Ostia Mare inserita nel girone GLa stagione della Serie D 2014/2015 parte il 7 settembre alle ore 15.00 con la prima giornata e si annuncia sempre più avvincente. Un Campionato che abbraccia tutte le regioni d’Italia conservando allo stesso tempo il valore dei derby provinciali e cittadini: “Abbiamo composto gironi e calendari con l’intento di armonizzare le tante tessere e realtà del mosaico Serie D” – dichiara il Coordinatore del Dipartimento Interregionale Luigi Barbiero. “Abbiamo accorpato quante più squadre possibili nelle proprie regioni di appartenenza per limitare le spese di trasferta ai sodalizi e assicurare quei derby che sono il sale del calcio italiano”. L’organico arrivato a quota 166 squadre ha costretto il Dipartimento a formulare due gironi a 20 club, quindi con 38 giornate, mantenendo gli altri sette alla tradizionale quota di 18 società e 34 turni. Si è puntato a rendere quanto più lineare e omogeneo il calendario dei nove gironi che saranno interrotti solo da due soste, il 28 dicembre per le festività Natalizie e il 1 febbraio per l’impegno della Rappresentativa al Torneo di Viareggio. Si parte alle 15.00 fino al 26 ottobre quando le partite prenderanno il via alle 14.30. Dal 29 marzo il calcio d’inizio torna alle 15.00, dal 17 maggio fino al termine della stagione le gare scatteranno alle 16.00. Il giro di boa per i nove gironi avverrà il 4 gennaio con l’ultima giornata del girone d’andata mentre il 10 maggio calerà il sipario sulla stagione regolare. I turni infrasettimanali riguarderanno i gironi A e D a venti squadre. La 3^ giornata è in programma mercoledì 17 settembre, la 12^ il 12 novembre, la 22^ il 21 gennaio e la 31^ il 25 marzo. L’unica variazione che riguarda tutti i gironi è quella tradizionale in concomitanza con la Pasqua, la 12^ giornata di ritorno (la 14^ per i gironi A e D) invece di disputarsi domenica 5 aprile sarà anticipata a giovedì 2. Un calendario lineare che ricalca la tradizionale solidità della Serie D.  Cliccando qui potrete vedere nel dettaglio tutte le gare delle laziali

Tra derby, sfide tra squadre blasonate e realtà agli antipodi ogni giornata di ciascun girone propone almeno una partita di spessore e dagli spunti interessanti. Sarebbe impossibile elencarle tutte ma scorrendo l’Italia della Serie D dal girone A fino a quello I si possono citare alcune sfide da cerchiare con la matita rossa. Nell’A da non perdere le classiche dal sapore antico Asti-Vado (andata il 14 dicembre, ritorno il 26 aprile), Derthona-Cuneo (2/11 e 15/3) e il derby Cuneo-Asti (7/12 e 19/4). Interessante anche Bra-Cuneo (14/09 e 18/1). Nel B tante le sfide e i derby tra squadre bresciane e bergamasche. Sfuggono a questi incroci tra le altre Seregno-Lecco (9/11 e 22/3), Virtus Vecomp Verona-Lecco (7/12 e 19/4) e Virtus Vecomp Verona-Seregno (19/10 e 01/03). Nel C in quasi tutte le giornate c’è almeno un derby veneto stuzzicante ad eccezione delle sfide tra club del Trentino Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Due date da scrivere in agenda, il 2 novembre e il 15 marzo, i giorni in cui s’incontreranno Biancoscudati Padova e Unione Triestina per un match che nobilita la Serie D. Nel D e nell’E le sfide da non perdere sono Piacenza-Rimini e Arezzo-Robur Siena entrambe curiosamente in programma gli stessi giorni, andata il 9 novembre e ritorno il 22 marzo. Il girone F è arricchito dai derby marchigiani tra Maceratese, Fano, Recanatese, Fermana, Vis Pesaro, Civitanovese, Jesina e Samb che puntellano tutte le giornate. Interessanti anche gli incroci abruzzesi tra Giulianova, Termoli e Chieti con quest’ultime due già di fronte nella 1^ giornata. Ma la classica che rievoca il calcio più tradizionale e prestigioso è Sambenedettese-Campobasso in programma il 23 novembre e il 2 aprile. Nel girone G le sfide tra i cugini del Lazio Isola Liri-Terracina (07/09 e 11/01), Terracina-Sora (23/11 e 02/04) e Isola Liri-Sora (21/12 e 03/05) sono da rimarcare tanto quanto il match Viterbese-Aprilia (30/11 e 12/04). Accanto ai derby laziali ci sono quelli sardi tra cui spicca Olbia-Nuorese (16/11 e 29/03). L’H è inondato dalle sfide tra le blasonate pugliesi, così tante partite da non poterle citare tutte. Il 28 settembre con ritorno l’8 febbraio si affrontano contemporaneamente Andria-Brindisi, Gallipoli-Monopoli e Taranto-Bisceglie. Andria-Taranto che profuma tanto di professionismo andrà in scena il 16 novembre con ritorno fissato per il 29 marzo. Altre due date da segnare in agenda, il 30 novembre e il 12 aprile quando incroceranno i tacchetti Potenza e Taranto. Per le campane inserite in questo girone gli incroci sono non meno importanti, Scafatese-Cavese è in programma il 19/10 e l’1/03. Nell’I si riduce il numero dei derby e assurge a match clou Sorrento-Akragas (26/10 e 08/03). Battipagliese-Frattese si affrontano il 14/12 e il 26/04.